OK!Firenze

Galleria dell'Accademia: aperture straordinarie per le festività natalizie

Un’occasione unica per vistare la mostra Pier Francesco Foschi, pittore fiorentino.

Abbonati subito
  • 57
Galleria dell'Accademia Galleria dell'Accademia © Galleria dell'Accademia
Font +:
Stampa Commenta

La Galleria dell’Accademia di Firenze invita il pubblico a trascorrere insieme le festività natalizie. 
Il museo sarà lieto di accogliere i visitatori anche martedì 26 dicembre, per Santo Stefano, sabato 6 gennaio, giorno dell’Epifania. Domenica 7 gennaio 2024, grazie all’iniziativa del MiC- Ministero della Cultura, “domenica al museo” (#DomenicalMuseo), sarà visitabile gratuitamente. Sabato 24 e domenica 31 dicembre, la Galleria chiuderà alle 18 (ultimo ingresso ore 17.30).

Sarà l’occasione per vistare la prima mostra monografica in Europa dedicata a Pier Francesco Foschi (1502-1567) pittore fiorentino, appena inaugurata. Venerdì 29 dicembre e venerdì 5 gennaio, il pubblico avrà l’opportunità di visitare gratuitamente, previo acquisto del biglietto d’ingresso del museo, l’esposizione accompagnati dalla guida esperta del personale del museo, appositamente formato. In piccoli gruppi di massimo sette persone, i visitatori potranno non solo ammirare i capolavori del Foschi raccolti in questa sede, ma anche ascoltare storie, aneddoti e curiosità sulla vita di questo incredibile maestro del Manierismo ingiustamente dimenticato. La prenotazione è obbligatoria, da effettuare attraverso la piattaforma Eventbrite al seguente Link.

Pier Francesco Foschi, attivo nei decenni centrali del XVI secolo, ebbe una lunga e fortunata carriera che lo vide al fianco del Pontormo nella decorazione delle ville medicee di Careggi e di Castello, nonché tra i maestri incaricati di riformare l’antica Compagnia di San Luca nell’Accademia del Disegno. Raggiunse l’apice del successo quando, negli anni Quaranta, realizzò le tre grandi pale d’altare per la Basilica di Santo Spirito, raffiguranti la Resurrezione, la Trasfigurazione e la Disputa sull'Immacolata Concezione, le uniche sue opere ricordate dal Vasari.

Nonostante il successo riscosso in vita, dopo la morte l’artista cadde nella completa oscurità, e la mostra della Galleria dell’Accademia di Firenze si pone l’obiettivo di ricostruirne la personalità artistica e riscoprirne il ruolo nella pittura fiorentina del Cinquecento. Suddivisa in cinque sezioni espositive, approfondisce i principali aspetti della prolifica attività del Foschi, a partire dagli studi giovanili presso Andrea del Sarto fino ai dipinti a tema sacro, realizzati sia su commissione di importanti istituzioni ecclesiastiche che per la devozione privata, e ai ritratti, genere in cui il pittore ottenne un notevole successo.

La mostra Pier Francesco Foschi (1502 - 1567) pittore fiorentino è a cura di Cecilie Hollberg, direttore della Galleria dell'Accademia, Elvira Altiero, Nelda Damiano e Simone Giordani. Il catalogo è pubblicato da Silvana Editoriale (pagg. 224, euro 32). Il prezzo del biglietto è incluso nel costo di quello dell’ingresso al Museo.

Info: www.galleriaaccademiafirenze.it; tel. 055294883. Orari apertura Galleria dell’Accademia: 8.15-18.50, chiusure: 25 dicembre, 1° gennaio, tutti i lunedì.

 

Lascia un commento
stai rispondendo a