OK!Firenze

Arriva ‘Aprilo!’ la App per aprire i contenitori digitali

Parte a Firenze il “progetto pilota” della App per residenti e turisti; per attivarla basteranno pochi click.

  • 125
Arriva Aprilo! Arriva Aprilo! © Alia
Font +:
Stampa Commenta

A Firenze arriva “Aprilo!” la App di Alia Servizi Ambientali SpA che sblocca l’apertura dei contenitori digitali dei rifiuti posizionati sul territorio comunale.
Nello sviluppo del progetto “Firenze città circolare”, che prevede la trasformazione del sistema di raccolta nel capoluogo toscano, mentre prosegue la messa a terra dei contenitori digitali e la contattazione degli utenti, Alia rilascia in “versione pilota” l’applicazione sviluppata dal gestore che, utilizzando il bluetooth dello smartphone, consentirà a fiorentini, turisti e city user, di aprire i contenitori e conferire i rifiuti.

La App, disponibile su Google Play e App Store, prevede due diversi tipi di profilo – uno per i residenti e uno per i turisti - che possono essere attivati, dopo avere scaricato la App ed inserito le credenziali richieste. Aprilo è scaricabile in doppia lingua, in italiano se la lingua scelta sulle impostazioni dello smartphone, in inglese per tutte le altre lingue.

Può accedere al profilo residente chi vive e/o possiede un immobile con contratto TARI attivo; deve registrarsi nel profilo turista chi è di passaggio in città, oppure vi soggiorna per un periodo inferiore a 7 giorni. In questo caso la App potrà restare attiva al massimo per una settimana a partire dalla data di registrazione.

Come funziona Aprilo!?
È semplice, con pochi click permette la registrazione, associando, se residente, la chiavetta digitale (A-pass) al proprio profilo utente e, dopo il primo accesso, agevola lo sblocco dei contenitori. Avvicinando lo smartphone al cassonetto, con il bluetooth attivo, e scansionando l’apposito simbolo presente sul contenitore digitale, il cassonetto si sblocca. A questo punto, attivando la pedaliera o il coperchio è possibile aprire il contenitore ed effettuare il conferimento.

Dal momento che, ad oggi, a Firenze sono presenti contenitori con elettroniche diverse, sviluppate da Alia e da altre aziende, si segnala che i tempi di sblocco, indicati sul telefono da un countdown, possono variare a seconda della tipologia di contenitori. Mentre il gestore è impegnato nella gestione delle diverse tempistiche, si invitano i cittadini a verificare le istruzioni su App e cassonetto.

Qualora al 1° accesso per la registrazione, non sia immediato il collegamento della chiavetta con la App, Alia suggerisce di controllare che il codice alfanumerico, presente sull’A-pass, sia stato digitato correttamente, e se il problema persiste contattare il gestore (800 888 333 da rete fissa, 199 105105 da mobile e 0571 196 93 33 da fisso o mobile). Si ricorda, a questo proposito, che la chiavetta digitale viene consegnata agli intestatari di un’utenza TARI o a un loro delegato e che, in caso di smarrimento, è necessario farne denuncia ad Alia, che provvede a disattivare quel dispositivo e consegnarne uno nuovo.

Aprilo! può essere scaricato ed utilizzato da tutti i fiorentini residenti in aree servite da cassonetto digitale, sia dalle 65.000 utenze che sono già in possesso di chiavetta A-pass, che dalle restanti 100.000 utenze in corso di attivazione.

Nei prossimi mesi, infatti, le aree in trasformazione, secondo quanto previsto dal progetto Firenze Città Circolare, saranno Coverciano, San Jacopino, Novoli, Aretina ed a seguire Galluzzo, Soffiano, Firenze Nova e Piagge, Campo di Marte ed Isolotto – Canova, dove operatori di Alia raggiungeranno i cittadini al proprio domicilio per la consegna del materiale informativo, degli strumenti per differenziare i rifiuti ed il conferimento e fornire assistenza.
Gli utenti coinvolti in questa fase, che non saranno presenti al proprio domicilio e riceveranno a casa l’avviso di non trovato, potranno richiedere al call center i codici per attivare la chiavetta “virtuale” e registrarsi sulla App. Questo stesso sistema permetterà, inoltre, di utilizzare lo stesso “codice chiavetta” su più dispositivi, permettendo a chiunque all’interno del nucleo familiare di sbloccare il cassonetto con lo smartphone.

«Aprilo! rappresenta un ulteriore implementazione digitale del progetto Firenze Città Circolare che sta trasformando il modello di raccolta in città. E’ uno strumento concepito nell’ottica di agevolare il corretto conferimento dei rifiuti da parte di residenti e turisti – dichiara, Presidente di Alia Servizi Ambientali - e come avviene per tutte le app in fase lancio, sarà molto importante il contributo della customer experience per ottimizzarla e migliorarla ulteriormente».

«Da oggi semplifichiamo la vita dei fiorentini: si potranno aprire i cassonetti con il cellulare, e non si dovranno più ritirare le chiavette presso i quartieri o i punti di distribuzione ma basterà scaricare l’app Aprilo – ha commentato l’Assessore all’ambiente e transizione ecologica del comune di Firenze, Andrea Giorgio-. Facciamo risparmiare qualche ora di tempo ai cittadini, grazie alla tecnologia. E semplifichiamo la loro quotidianità perché anche chi ha già la chiavetta fisica potrà scaricarla sullo smartphone per averne uno a componente della famiglia e portarla sempre con sé. É una rivoluzione digitale che riguarderà 200.000 utenze e che dimostra il nostro impegno per un servizio sempre migliore per le fiorentine e i fiorentini. Questa app sarà importante anche per la gestione dei rifiuti prodotti dai turisti, che in città rappresenta un problema specie in alcune zone, perché troveranno ai cassonetti dei QR code per scaricare l’app in inglese e avranno una chiavetta temporanea che dura 7 giorni. Non avranno più scuse, e speriamo che trattino così con più rispetto la città.

Voglio ringraziare Alia e la direzione ambiente del Comune. Avevo chiesto qualche mese fa di mettere a disposizione uno strumento per semplificare l’uso delle chiavette dopo tante segnalazioni dei cittadini e hanno realizzato uno strumento che è una novità nel panorama nazionale e che spero sarà apprezzato dai fiorentini».

Lascia un commento
stai rispondendo a