OK!Firenze

Presentata in anteprima mondiale la Biostampante 3D Electrospider per la creazione di tessuti umani

Interviste a Roberto Rizzo - Presidente SolidWorld, Giovan Battista Semplici - CEO di Bio3DPrinting e David Baroncelli - Sindaco di Barberino Tavarnelle

Abbonati subito
  • 101
Presentazione Biostampante Presentazione Biostampante © OKM
Font +:
Stampa Commenta

Venerdì 27 ottobre a Barberino Tavarnelle SolidWorld Group S.p.A. (ticker S3D), azienda leader nelle tecnologie digitali, ha introdotto al mondo una straordinaria innovazione nella scienza medica con la presentazione di Electrospider. L’innovativa biostampante 3D è stata presentata in anteprima mondiale, aprendo nuove prospettive alla medicina con la creazione di tessuti umani tramite tecnologia additiva. 

La presentazione si è svolta presso il Polo tecnologico Bio3DPrinting, business unit biomedicale del Gruppo, sfruttando il laboratorio all’avanguardia in tema di biofabbricazione e stampa 3D medicale. L'evento ha attirato un pubblico di esperti del settore medico, ricercatori e rappresentanti di istituzioni sanitarie e accademiche, tutti ansiosi di scoprire i potenziali impatti di questa straordinaria innovazione.

Electrospider è oggi in grado di riprodurre tramite processo additivo porzioni di tessuto umano vivo impiantabile, ma l’obiettivo principale è quello di arrivare a ricreare complete e complesse strutture di interi organi, per un avanzamento tecnologico importante a salvaguardia e beneficio della vita. 

Electrospider è stata sviluppata interamente in Italia, in Toscana, dallo staff Bio3DPrinting, in collaborazione con l’Università di Pisa e con il supporto di SolidWorld Group S.p.A. Questa biostampante 3D rappresenta un passo avanti fondamentale nella riproduzione di tessuti umani, consentendo la creazione di campioni complessi e multicellulari a partire dalle cellule del paziente o di un donatore compatibile. Questa operazione facilita le applicazioni chirurgiche in ambito di chirurgia ricostruttiva e medicina rigenerativa, abbattendo il rischio di rigetto e accorciando i tempi di approvvigionamento del tessuto vivo. Aiuta inoltre la ricerca medica in vari campi, dall'oncologia alla produzione di vaccini e alle cure per malattie genetiche. 

Ascolta le intervista audio

L’idea progettuale della macchina nasce dall’ingegno del Professor Giovanni Vozzi - ordinario di bioingegneria elettronica e informatica sia al Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione che al Centro di ricerca E. Piaggio dell'Università di Pisa - che ne ha brevettato il sistema su scala mondiale prima che venisse acquistato da Bio3DPrinting. L’azienda controllata da SolidWorld Group S.p.A. ha quindi poi assunto il ruolo di spin-off all’interno dell’Università di Pisa realizzando il primo modello di biostampante 3D successivamente presentato con il nome di Electrospider al Congresso di Biofabbricazione di Montecatini nel 2022. Oggi, grazie al suo sistema di estrusione dalla naturale forma di ragno, dal quale ne deriva il nome commerciale, la macchina è in grado di rilasciare materiale organico sul piano di stampa riproducendo lo stesso flusso di lavoro di una comune stampante 3D. 

Strato dopo strato la biostampante riproduce porzioni di tessuto umano “vivo”, sviluppato da cellule coltivate in vitro ed estratte direttamente dal paziente sottoposto a intervento o da soggetti donatori. Tale operazione riduce drasticamente i tempi di attesa per il materiale impiantabile, nonché i rischi connessi a rigetto, consentendo l’analisi approfondita dei campioni così raccolti per studi e ricerche in vari settori.

SolidWorld Group S.p.A. è a capo di un gruppo di 11 aziende fondato allinizio degli anni 2000 dall'ingegnere Roberto Rizzo. Quotato nel segmento Euronext Growth Milan, il Gruppo è leader nello sviluppo e integrazione delle più moderne e complete tecnologie digitali 3D, in ambito software e hardware, allinterno delle aziende manifatturiere per supportare e accelerare la loro trasformazione verso la Fabbrica 4.0. Grazie a SolidWorld tutte le fasi di produzione di un prodotto, fino alla vendita e al suo riciclo, sono integrate grazie a tecnologie che rendono il processo produttivo più veloce, sostenibile ed efficiente. Opera attraverso 14 sedi e 3 poli tecnologici, conta oltre 150 dipendenti e più di 9mila imprese clienti. Nel 2023 il gruppo ha avviato la produzione in serie di Electrospider, biostampante 3D in grado di replicare tessuti e organi umani. Nel 2023 è stata perfezionata lacquisizione di Valore BF 3d S.r.l. grazie alla quale SolidWorld ha acquisito un nuovo pacchetto clienti. Completata nel 2023 loperazione di conferimento di un ramo dazienda tecnologico da parte della società Formula E S.r.l., società del gruppo Vismunda S.r.l., leader mondiale di automazione per equipment dedicato al settore delle energie rinnovabili. Nel 2022 il Gruppo SolidWorld ha registrato ricavi per 57,7 milioni di euro, un valore della produzione per circa 60,8 milioni di euro con un EBITDA pari a 4,1 milioni di Euro. Dal 6 luglio 2022 la società è quotata sul segmento Euronext Growth Milan di Borsa Italiana (con ticker S3D).

Lascia un commento
stai rispondendo a