OK!Firenze

Borgo San Lorenzo. Il 14 febbraio 2024 la secolare 'Polentata delle Ceneri' in Piazza Garibaldi

Dopo la cacciata dei francesi, dopo mesi di angherie, ruberie, violenze ed altre nefandezze, le donne borghigiane per rifocillare...

Abbonati subito
  • 426
Anno 1964. Da sinistra Lorenzo Rinaldelli “scalabrino”, la guardia comunale Achille Bonanno detto “leone”, Giovanni Pini “tattone”, Lorenzo Bonanni “pintone”, Silvano Bellesi “fighetto”, Alfredo Lomba Anno 1964. Da sinistra Lorenzo Rinaldelli “scalabrino”, la guardia comunale Achille Bonanno detto “leone”, Giovanni Pini “tattone”, Lorenzo Bonanni “pintone”, Silvano Bellesi “fighetto”, Alfredo Lomba © AG
Font +:
Stampa Commenta

Come tradizione vuole, dopo le tre  parentesi carnevalesche, che hanno ottenuto un grande successo di pubblico, grazie anche  ad un rinnovato ed entusiasta comitato del Carnevale Mugellano dei Ragazzi, composto da tanti giovani che hanno portato il loro  genuino entusiasmo, come tradizione dicevamo, mercoledì prossimo 14  febbraio 2024, avrà luogo in piazza Garibaldi a Borgo San Lorenzo la secolare “Polentata delle Ceneri”.

Come la storia ci racconta, questo evento, avvenuto nel 1799 ricorda una bella pagina di libertà contro gli invasori francesi, scacciati da tutti i castelli mugellani, dopo una cruenta lotta popolare, sotto l’effige della “Madonnina del Conforto”, incastonata in un piccolo tabernacolo (questa effige esiste anche nel Corso Corsini a Barberino di Mugello, in piazza Colonna a San Piero a Sieve ed a San Cresci in Valcava nel podere Ontaneta), immagine dicevamo che ancora si nota a lato del vecchio edificio davanti al palazzo del Podestà. 

Dopo la cacciata dei francesi, dopo mesi di angherie, ruberie, violenze ed altre nefandezze, le donne borghigiane per rifocillare i loro uomini  prepararono la polenta. Dunque una tradizione che si avvia a tagliare il traguardo dei 225 anni. In un piccolo trafiletto, difficoltoso anche a leggersi, pubblicato nel 1920 sul “Corriere Mugellano” (da non confondersi con il “Messaggero del Mugello”- ndr),  si legge: “…. Il Circolo Socialista ha fatto del suo meglio per festeggiare il Carnevale, come le altre società paesane, con numerose serate danzanti e con la tradizionale “Polentata delle Ceneri” confezionata a cielo aperto in piazza Garibaldi” .
La storia  va avanti.    

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento
stai rispondendo a