OK!Firenze

I Carabinieri della Legione ‘Toscana’ hanno commemorato il 210° anniversario dell’Arma

Al Piazzale Michelangelo la sfilata dei reparti con esibizioni della Squadra Agonistica del Centro Cinofili e del nucleo antisabotaggio ed esplosivo.

  • 70
La parata dei Carabinieri La parata dei Carabinieri © Carabinieri
Font +:
Stampa Commenta

Nella suggestiva cornice di piazzale Michelangelo, i Carabinieri della Legione “Toscana” hanno commemorato il 210° anniversario di fondazione dell’Arma dei Carabinieri, alla presenza delle principali autorità civili, religiose e militari. La cerimonia è stata preceduta, in mattinata, dalla deposizione di una corona d’alloro in onore dei caduti, presso la caserma “Baldissera” sede del Comando Legione Carabinieri “Toscana”.

La cerimonia è iniziata alle 15 con dimostrazioni delle attività antiesplosivo e antisabotaggio del team Artificieri e un’esibizione della Squadra Agonistica del Centro Cinofili; erano inoltre esposte alcune autovetture storiche dell’Arma. Alle 19:00, giunti gli invitati e le massime autorità cittadine, si è schierato un reparto di formazione, composto dai rappresentanti delle varie articolazioni dell’Arma dei Carabinieri presenti nella regione: oltre alla Fanfara della Scuola Marescialli e Brigadieri di Firenze, un plotone di Marescialli Allievi della Scuola Marescialli e Brigadieri di Firenze, in grande uniforme speciale, uno del Comando Provinciale Carabinieri di Firenze, uno del 6° Battaglione “Toscana”, in uniforme operativa, uno del 1° Reggimento Paracadutisti “Tuscania”, in rappresentanza della 2^ Brigata Mobile di Livorno, in uniforme di specialità, uno di Carabinieri Forestali, in uniforme operativa da campagna, uno di Reparti Speciali dislocati nella regione, composta da militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Firenze, del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Firenze, del Nucleo Operativo Ecologico di Firenze, del 4° Nucleo Elicotteri di Pisa, del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Firenze e uno da unità cinofile del Centro e del Nucleo di Firenze.

Dopo gli onori ai gonfaloni della Regione Toscana e della Citta Metropolitana di Firenze, al medagliere del “Nastro Azzurro” e al gonfalone della Città di Firenze, sulle note del “canto degli Italiani” ha preso posto, nello schieramento, la bandiera di guerra del 6° Battaglione Carabinieri “Toscana”. Il reparto è stato poi passato in rassegna dal Comandante della Scuola Marescialli e Brigadieri, generale di divisione Pietro Oresta, e dal Comandante della Legione “Toscana”, generale di brigata Lorenzo Falferi, e a seguire è stata data lettura del messaggio augurale del Presidente della Repubblica e dell’ordine del giorno del Comandante Generale dell’Arma, generale di corpo d’armata Teo Luzi. La cerimonia è quindi proseguita con la consegna di alcune ricompense ai Carabinieri distintisi in attività di servizio o in interventi di soccorso ai cittadini.

Lascia un commento
stai rispondendo a