OK!Firenze

Sabato 10 febbraio 2024 apre i battenti la palestra comunale più grande di Barberino Tavarnelle

L’impianto pubblico accoglierà allenamenti e partite di tutti gli sport indoor. Investimento da 2milioni di euro.

Abbonati subito
  • 15
Palestra comunale di Barberino Tavarnelle Palestra comunale di Barberino Tavarnelle © Unione dei comuni del Chianti
Font +:
Stampa Commenta

La stagione dei lavori pubblici del Comune di Barberino Tavarnelle si apre con un’importantissima inaugurazione, la prima di una lunga serie previste nel 2024, dedicata a chi ama coltivare e praticare lo sport.
Giunta agli ultimi ritocchi, la nuova palestra comunale di Barberino Tavarnelle, che si attesta come la più ampia del territorio, è pronta ad aprire i battenti. Sabato 10 febbraio alle ore 11 tutto il mondo sportivo del Chianti si ritroverà nell’area di Bustecca, adiacente al campo sportivo di Barberino Val d’Elsa, per festeggiare un altro importante obiettivo messo a segno dalla giunta Baroncelli nel settore.

Si tratta della nuova realizzazione di un modernissimo impianto, sostenibile e attrezzato di strumentazioni all’avanguardia, destinato ad ospitare le più diverse discipline indoor, dalla pallamano al basket, dalla pallavolo al karate, dalla ginnastica artistica al tennis. L’intervento che ha richiesto oltre 2 milioni di euro di investimento ha compreso la costruzione della tensostruttura, le sistemazioni esterne, l’impianto di illuminazione pubblica e la messa in sicurezza dell’intera area in cui è sorta la palestra.

Lo spazio è funzionale allo svolgimento degli allenamenti e delle partite degli sport di squadra. E si configura come una tensostruttura in legno lamellare in grado di accogliere le manifestazioni sportive indoor. E’ stata progettata inoltre la realizzazione di un parcheggio in via Alessandro Manzoni con l’obiettivo di creare una zona di accesso all’impianto sportivo e alla nuova palestra. La tensostruttura è innovativa e presenta alte prestazioni ambientali e vari elementi orientati a minimizzare i consumi. L’impianto si caratterizza per l’adozione di materiali e impianti finalizzati al risparmio energetico.

Al taglio del nastro saranno presenti il sindaco David Baroncelli, l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Fontani, il consigliere comunale delegato allo Sport Francesco Tomei, l’architetta progettista Alessandra Saltarin, il responsabile dei Lavori pubblici Marco Parrini e il geometra che ha collaborato alla realizzazione dell’intervento Renato Beninati. La struttura si mette immediatamente al servizio del mondo sportivo e delle società che la renderanno vitale tra le quali la Pallamano Tavarnelle, la Chianti Volley e l'Unione Polisportiva Tavarnelle.

Sarà la Pallamano di Tavarnelle, con le sue prestigiose squadre di cui una in serie A, la prima società del territorio a giocare in casa e a calcare il nuovo campo da gioco.
Domenica 18 febbraio alle ore 15.30 l’impianto accoglierà la partita Tavarnelle-Massa Marittima Under 13, Campionato regionale federale, e alle ore 18 si terrà una partita del Campionato nazionale di serie A Bronze che vedrà giocare il Tavarnelle contro il Modena.

“Un importante obiettivo raggiunto che ha dato concretezza ad un impegno assunto e una sfida che riteniamo vinta - dichiara il sindaco David Baroncelli - con questo investimento siamo riusciti a realizzare un nuovo spazio che diventa un importante strumento di educazione alla cittadinanza e un luogo di aggregazione sociale che arricchisce e completa il campus sportivo di Bustecca dove sono già presenti due impianti significativi, come la palestra della scuola primaria “Andrea da Barberino” fruita dagli studenti del plesso scolastico e dalle atlete della ginnastica artistica e lo Stadio Frosali di Barberino Val d'Elsa”.

Lascia un commento
stai rispondendo a