OK!Firenze

Conto alla rovescia, si spengono i termosifoni.

Quando e dove spengere

  • 1485
Riscaldamento Riscaldamento © N.c.
Font +:
Stampa Commenta

Non manca molto al giorno in cui dovremo spengere i termosifoni. In alcune zone come le Isole del sud, lo stop è già scattato. Il decreto ministeriale dello scorso autunno ha infatti ridotto il periodo di accensione del riscaldamento, al fine di contenere i consumi di gas metano. E poco prima di Pasqua si fermeranno gli impianti centralizzati e singoli in molte città. La data di spegnimento del riscaldamento domestico dipende, anche in questo 2023, dalla zona climatica di appartenenza. Le stesse regioni sono divise in diverse zone, in base alle temperature medie che si registrano nelle differenti località. Si tratta di una classificazione che va dalla zona climatica A, la più “calda”, alla F, la più fredda.

Vediamo allora quando spegnere il riscaldamento durante la primavera 2023.

  • La zona climatica che ci interessa è la D – la data di spegnimento del riscaldamento è fissata al 7 aprile 2023, con un orario massimo di funzionamento dei termosifoni che non può superare le 11 ore al giorno.
    Tra le città incluse in questa zona: Avellino, Ancona, Ascoli Piceno, Caltanissetta, Chieti, Forlì, Firenze, Genova, Grosseto, Isernia, Livorno, Lucca, Macerata, Massa Carrara, Foggia, Matera, Nuoro, Pesaro, Pisa, Pistoia, Prato, Pescara, Roma, Siena, Terni, Teramo, Vibo Valentia e Viterbo

Rispettando il numero massimo di ore di accensione, l’impianto di riscaldamento può essere attivo nel periodo compreso tra le ore 5 e le 23, con una temperatura massima degli ambienti di 19 gradi (con un margine di tolleranza di 2 gradi in più).

Il nuovo calendario, che stabilisce quando spegnere il riscaldamento nel 2023, è stato stabilito lo scorso 6 ottobre da un decreto dell’allora Ministero della Transizione ecologica (oggi denominato Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica), con l’obiettivo di ridurre i consumi di gas metano, a fronte della crisi energetica. 

Lascia un commento
stai rispondendo a