OK!Firenze

Cresce il parco di San Donato. Consegnati al comune altri 25.000 metri quadrati e 230 alberi in più.

L’Immobiliare Novoli consegna al Comune altri due ettari e mezzo di parco.

  • 35
Il parco di San Donato Il parco di San Donato © ufficio stampa
Font +:
Stampa Commenta

Il Parco di San Donato si allarga ancora, dopo l’apertura della nuova area giochi qualche settimana fa, e diventa ancora più fruibile dai cittadini.
Da sabato anche la zona ovest del parco, finora interdetta al pubblico, è stata aperta ed è entrata nella disponibilità del comune come da convenzione urbanistica con l’Immobiliare Novoli che l’ha realizzata.

Il Parco, polmone verde di oltre dieci ettari e mezzo totali, è stato il protagonista della Festa dell’albero 2022 con la piantagione di un nuovo bosco urbano con 230 alberi insieme a più di cento bambini delle scuole delle città.

Il Parco nasce nel 2008 nell’ex area industriale Fiat a carico dell’Immobiliare Novoli, delimitato da viale Guidoni a nord, da via di Novoli a sud e dalle nuove edificazioni ad est e ovest.
Completamente recintato, ha tra gli elementi caratteristici un laghetto di forma ellittica, un ponte pedonale tra zone est e zona ovest, aree giochi, oltre 530 alberi ad alto fusto e quasi 1600 tra piccoli alberi e specie arbustive.
La parte che è più vicina al tribunale è già aperta da tempo. Adesso si completa anche l’altra parte, in direzione ovest, dove sono stati realizzati un’area gioco, vialetti alberati e panchine.

“Restituiamo alla piena fruizione dei cittadini - dichiara l’assessore all’ambiente Andrea Giorgio - un’altra zona del parco pieno di verde che sarà sempre più curato e vitale al centro del quartiere. Al posto di fabbriche abbandonate e inquinamento c’è una nuova area della città dove si studia, si gioca, si passeggia, si fa sport grazie a nuovi servizi e alla tramvia. Le famiglie e i cittadini del quartiere avranno ancora più spazio, uno spazio che cercheremo di far diventare ancora più vivo, vivibile e sicuro andando a completare anche il campetto, lo chalet e i chioschi nel minor tempo possibile”.

“Siamo soddisfatti - aggiunge il presidente del Quartiere 5 Cristiano Balli - di questo ulteriore ampliamento che comprende la nuova area giochi, un’area cani più grande e nuove aree verdi. Adesso aspettiamo che vengano realizzati il campo sportivo polivalente e i nuovi servizi ristoro, molto attesi dai cittadini”.

 

Lascia un commento
stai rispondendo a