OK!Firenze

Dante 'censurato', Di Giorgi (IV): non si fa così l'integrazione

A seguire la nota diffusa dall'on. Rosa Maria Di Giorgi, ex Vicepresidente del Senato e candidata alle elezioni...

  • 56
Dante Alighieri Dante Alighieri © Ok!News24
Font +:
Stampa Commenta

In seguito alla decisione di una scuola di Treviso di censurare la Divina Commedia perché ritenuta offensiva per l'Islam, l'on. Rosa Maria Di Giorgi, ex Vicepresidente del Senato e candidata alle elezioni europee nella Lista Stati Uniti d'Europa per la Circoscrizione Italia Centrale, ha espresso il suo sdegno e la sua preoccupazione. A seguire la nota diffusa dall'on. Rosa Maria Di Giorgi, ex Vicepresidente del Senato e candidata alle elezioni europee nella Lista Stati Uniti d'Europa, Circoscrizione Italia Centrale.

"Sono sconvolta ed indignata per la decisione di 'censurare' la Divina Commedia in una scuola di Treviso, in quanto offenderebbe l'Islam. Si tratta di una scelta assurda e diseducativa, che ottiene peraltro un risultato opposto a quello che si sarebbe prefissata,  creando divisioni laddove non ne sentivamo il bisogno",

"Compito degli insegnanti sarebbe quello di spiegare e contestualizzare, non quello di legittimare e fomentare incomprensioni.
Sono stata per anni assessore all'istruzione del Comune di Firenze e so bene quanto la scuola sia centrale nel favorire l'integrazione tra culture, che però deve nascere dal rispetto reciproco, non dalla negazione e dalle censura"
aggiunge Di Giorgi che conclude: "Chiediamo pertanto, con rispetto ma fermamente che la direzione scolastica torni sui propri passi".

Lascia un commento
stai rispondendo a