OK!Firenze

Scoperto un deposito incontrollato di rifiuti a Prato: Indagini in corso

Sequestrata vasta area di rifiuti abbandonati sul suolo

Abbonati subito
  • 80
discarica abusiva discarica abusiva © N.I.P.A.A.F.
Font +:
Stampa Commenta

Dopo mesi di attività info-investigativa, il N.I.P.A.A.F. (Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale) di Prato e l’Unità Operativa Ambiente della Polizia Municipale di Prato hanno scoperto un grave caso di inquinamento ambientale. Il proprietario di un terreno, occupato da attività vivaistiche, è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per aver consentito il deposito incontrollato di rifiuti di varia natura.

Grazie alla collaborazione tra il NIPAAF e il Reparto Speciale della Polizia Municipale, è stato possibile ricostruire gli eventi che hanno portato alla trasformazione dell'area in un deposito di rifiuti speciali e pericolosi. Questi rifiuti, frutto di numerose azioni di abbandono e scarico sul suolo, hanno creato un'area inquinata di circa 500 metri quadrati con cumuli di rifiuti alti oltre 3 metri.

Tra i rifiuti rinvenuti vi sono scarti di lavorazione tessile, materiali da demolizione edile, elettrodomestici contenenti sostanze pericolose, flaconi di fitofarmaci, materiali plastici per il vivaismo, imballaggi contaminati, pneumatici e batterie da camion. L'area è diventata un deposito di rifiuti indiscriminati, con gravi rischi ambientali e per la salute pubblica.

Il proprietario del terreno è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di deposito incontrollato di rifiuti speciali e pericolosi, come previsto dal Decreto Legislativo 152/2006.

Le indagini del N.I.P.A.A.F. e della Polizia Municipale sono ancora in corso per valutare l'eventuale inquinamento del suolo causato dai rifiuti. Verrà inoltre segnalata la situazione al Comune di Prato per avviare il processo di rimozione dei rifiuti e la bonifica dell'area.

Questo caso mette in luce l'importanza della vigilanza e dell'intervento tempestivo delle autorità per prevenire e contrastare l'inquinamento ambientale e i rischi associati all'abbandono illegale di rifiuti.

Lascia un commento
stai rispondendo a