OK!Firenze

Don Gherardo Gambelli e le sue emozioni a due giorni dalla nomina ad Arcivescovo di Firenze

Gioia, gratitudine, stupore: questi i sentimenti espressi. Video intervista

  • 218
Il nuovo arcivescovo della diocesi di Firenze Gherardo Gambelli col predecessore Betori Il nuovo arcivescovo della diocesi di Firenze Gherardo Gambelli col predecessore Betori © Duomo di Firenze
Font +:
Stampa Commenta

Gioia, gratitudine, stupore: questi i sentimenti espressi da don Gherardo Gambelli alla vigilia dell'ordinazione episcopale che lunedì, nella cattedrale di Santa Maria del Fiore, lo vedrà diventare arcivescovo di Firenze.
"Mi sento accompagnato dalla preghiera e dall’affetto di tante persone".
La presenza di una delegazione di vescovi e sacerdoti dal Ciad, dove è stato molti anni in missione, spiega, indica che "la cooperazione missionaria è in due sensi, è un dono ricevuto da trasmettere alla mia Chiesa". Gambelli sottolinea anche il fatto che l'ordinazione coinciderà con la festa del patrono di Firenze: "è qualcosa di provvidenziale".

La festa San Giovanni Battista, il cui nome significa Dio fa grazia, è un invito “ad accogliere la grazia del Signore camminando insieme come membra della Chiesa e con tutte le realtà della città di Firenze, per costruire insieme una città più giusta e fraterna”
 

 

Lascia un commento
stai rispondendo a