OK!Firenze

Firenze città circolare: il progetto arriva nell’area di Campo Marte

Coinvolte circa 11.000 utenze, tra domestiche e non domestiche. Al via la consegna a domicilio delle chiavette A-pass e del materiale informativo .

Abbonati subito
  • 15
 Alia Alia © ufficio stampa - Alia Spa
Font +:
Stampa Commenta

La trasformazione del sistema di raccolta rifiuti nel comune di Firenze coinvolge adesso le circa 11.000 utenze dell’area di Campo Marte, dove operatori di Alia Servizi Ambientali SpA stanno contattando i residenti per la consegna a domicilio del materiale informativo e della chiavetta elettronica personale (A-pass) che consente di effettuare il conferimento dei rifiuti. 

Nell'area di Campo Marte, secondo quanto previsto dal progetto “Firenze città circolare”, sono stati collocati 700 nuovi contenitori stradali digitali, per un totale di circa 140 postazioni composte da 5 o più cassonetti affiancati, ognuno destinato ad accogliere un diverso materiale (organico, imballaggi in plastica-metalli-polistirolo-tetrapak, vetro, carta e cartone e residuo non differenziabile). A esclusione del contenitore per gli imballaggi in vetro, tutti gli altri, quando il sistema sarà a regime, dovranno essere aperti tramite l’A-pass, così da consentire di registrare ogni singolo conferimento e migliorare la qualità dei materiali da avviare alle rispettive filiere di riciclo, oppure con la App Aprilo! scaricabile gratuitamente per sistemi IOS ed Android da Google Play e App Store. 

Per coloro che, al momento della consegna, non verranno trovati al proprio domicilio è possibile ritirare le attrezzature e ricevere informazioni presso l’Infopoint di Alia nella sede del Quartiere 2, in piazza Alberti 1, aperto fino al 28 febbraio ogni mercoledì mattina (in orario 08.30-13), ed ogni venerdì, durante tutto l’anno, sempre nello stesso orario.  
 
Per ulteriori informazioni e dettagli sul progetto è possibile consultare il sito dedicato, www.firenzecittacircolare.it, oltre alla sezione dedicata nel portale aziendale www.aliaserviziambientali.it. Per avere aggiornamenti sui punti informativi e di consegna delle chiavette attivi sul territorio è sufficiente inquadrare il QRCode presente sui nuovi contenitori digitali. 

Lascia un commento
stai rispondendo a