OK!Firenze

Pallavolo A1 Femminile: Scandicci ci prova ma Milano vince la partita.

"Noi questa intensità non siamo riusciti ad averla, penso che ci sono stati superiori in tutti i fondamentali, principalmente nella difesa."

Abbonati subito
  • 64
Savino Del Bene Scandicci e Vero Volley Milano in una azione di gioco. Savino Del Bene Scandicci e Vero Volley Milano in una azione di gioco. © Simone Melloni Photography.
Font +:
Stampa Commenta

In uno scenario del palazzo Wanny tutto esaurito, Milano interrompe la striscia di quindici successi consecutivi della Savino Del Bene Volley.

Nella sfida che metteva in palio il secondo posto in classifica è stata la formazione di Milano ad avere la meglio, che dopo un'ora e ventotto minuti di gioco è risuscita af avere le meglio sulle avversarie per 3-0.

La Vero Volley ha sempre condotto la prima frazione di gioco, con la Savino Del Bene Volley che ha cercato di tenere il passo della formazione di coach Gaspari. Sul finale la squadra ospite ha amministrato nei migliore dei modi il proprio vantaggio e ha conquistato il primo set per 19-25.

Totalmente differente è stato l’andamento della seconda frazione di gioco, perchè è stata la Savino Del Bene Volley a balzare al comando ed a condurre nel punteggio fino al 17-15. Milano ha poi acciuffato il pari a quota 19 e successivamente si è portata in vantaggio sul 20-21, non voltandosi più indietro e aggiudicandosi il set per 21-25.

Ormai sotto di due set a zero, la Savino Del Bene Volley è stata investita dalla forza di Egonu e compagne nella terza frazione. Una frazione di gioco completamente dominata da Milano, che addirittura ha vinto per 15-25.

La Savino Del Bene Volley fallisce l’assalto al secondo posto nella classifica di Serie A1 e rimane a quota 38 punti, distante ben cinque lunghezze dalla Vero Volley.

MVP dell'incontro l'olandese Nika Daalderop, che ha contribuito alla vittoria delle sue con 9 punti in attacco e un ottimo 57% di positività in ricezione. La miglior marcatrice dell'incontro è stata invece Paola Egonu, autrice di 20 punti.

Tra le fila della Savino Del Bene Volley una sola giocatrice in doppia cifra, ovvero Ekaterina Antropova, che ha chiuso la sfida con 10 punti.

La Savino Del Bene Volley, che non perdeva una gara da inizio novembre, tornerà in campo martedì nella cruciale gara di Istanbul contro le campionesse del mondo dell'Eczacibasi. Le ragazze di Barbolini, attualmente prime in classifica nella Pool B di CEV Champions League, hanno bisogno di vincere un set per confermare il primato nel girone e accedere così direttamente ai quarti di finale della massima manifestazione continentale.

Impegno europeo che attende anche Milano, visto che la squadra di coach Gaspari, pure lei prima nel suo girone, martedì sarà impegnata nell'ultimo turno della Pool A di Champions, in Lombardia infatti sbarcheranno le turche del Vakifbank.

Coach Barbolini sceglie una formazione titolare con Ognjenović al palleggio, Antropova come opposto, Zhu Ting e Herbots in banda, con la coppia di centrali composta da Nwakalor e Carol. Il ruolo di libero titolare è affidato a Parrocchiale.

L'Allianz Vero Volley Milano di coach Gaspari risponde con il 6+1 composto da Orro al palleggio, Egonu da opposto, Daalderop e Sylla in banda, Rettke e Heyrman da centrali. Castillo il libero.

Nella prima frazione di gioco le due formazioni si contengono punto su punto e Milano passa avanti di due punti grazie ad un errore al servizio di Antropova. Nwakalor e Herbots segnano in rapida successione e la Savino Del Bene Volley raggiunge il pareggio sul 5-5. Milano allunga nuovamente sul 5-7, ma Antropova riequilibra il punteggio sul 7-7. La situazione di parità non dura a lungo e Milano passa nuovamente al comando sul 7-10. Le padrone di casa non demordono e ritrovano il pareggio con il muro di Nwkalor, che segna il punto dell'11-11. L'Allianz Vero Volley Milano allunga nuovamente sul 11-13, ma Herbots ed un errore in attacco di Egonu riportano in parità la sfida. La Savino Del Bene Volley è costretta nuovamente ad inseguire quando Egonu mette a terra l'ace del 14-16 e costringe coach Barbolini a fermare il gioco. Al rientro in campo Milano stavolta non si fa raggiungere e allunga notevolmente sul 16-20. Con la sua squadra sotto di quattro punti coach Barbolini richiede il suo secondo time out, ma il “tempo” non aiuta la Savino Del Bene Volley ad invertire la rotta. Infatti Milano si prende il primo set con il 19-25 realizzato da Heyrman.

Nell’avvio della seconda frazione di gioco la Savino Del Bene Volley si porta in vantaggio di due punti in occasione del 7-5 realizzato da Herbots. Milano non si fa seminare e trova il pareggio grazie a due punti consecutivi di Egonu. La formazione di Barbolini ritrova due lunghezze di vantaggio sull'11-9 e Milano è così costretta ad inseguire nuovamente. Il pareggio della squadra meneghina arriva con il muro del 14-14, immediatamente seguito da un time out di Barbolini. Dopo la pausa la Savino Del Bene Volley riesce a segnare con Herbots e con un muro di Carol e a portarsi di nuovo in vantaggio di due lunghezze. Il secondo set rimane combattuto e Milano trova il pari sul 19-19, per poi portarsi al comando con il 20-21 realizzato da Sylla. La squadra di coach Gaspari raggiunge il +2 con l'ennesimo attacco vincente di Egonu e Massimo Barbolini ricorre al secondo time out del set. Al rientro in campo Milano scappa e dopo il time out va avanti di quattro punti sfruttando due errori delle avversarie. Il set si chiude con il punto del 21-25 generato dal servizio sbagliato da Ognjenovic.

Nel terzo set coach Barbolini cambia la coppia di centrali, mandando in campo Alberti e Washington. Il cambio non sortisce gli effetti desiderati e Egonu ne approfitta per portare il risultato sul 3-6. Coach Barbolini chiama un time out, ma dopo il “tempo” Milano tocca le quattro lunghezze di vantaggio. Egonu affonda nuovamente il colpo per il +5 e Barbolini opta per un cambio di diagonale, inserendo Diop e Di Iulio, oltre ad un cambio in banda, con Villani che scende in campo per Zhu Ting. La Savino Del Bene Volley non riesce ad arginare l'avanzata di Milano e dopo l'8-15 di Heyrman arriva un nuovo time out per Barbolini. Anche il secondo break richiesto dalla Savino Del Bene Volley non cambia volto al set e Heyrman addirittura trova il colpo del +10. Non c'è più partita e Milano conquista la gara imponendosi 15-25 nel terzo set.

Al termine della partita Massimo Barbolini porge i propri complimenti alle avversarie: “Complimenti ai Milano che ha giocato una partita a grande intensità e non ci ha regalato nulla, tranne un paio di errori in attacco e in battuta che fanno parte della partita. Noi questa intensità non siamo riusciti ad averla, penso che ci sono stati superiori in tutti i fondamentali, principalmente nella difesa. Demerito del nostro attacco, merito al loro. Noi abbiamo difeso pochissimo, loro invece tantissimo. Penso sia un risultato più che giusto e se vogliamo trovare qualcosa di positivo, questa sconfitta ci deve servire un po' da campanello di allarme per la partita di martedì, perché andando in campo in questa maniera sarà molto difficile fare un'impresa ad Istanbul, assolutamente impossibile. Abbiamo le possibilità di farla, sappiamo che siamo una squadra forte. Non è per una sconfitta e per una partita giocata veramente male che dobbiamo perdere le nostre sicurezze, però dobbiamo affrontare il tutto con molta più attenzione, perché non siamo stati attenti in certe situazioni che c'eravamo creati.”

Lascia un commento
stai rispondendo a