OK!Firenze

Prevenzione HIV/HCV, torna l’European Testing week. Fino al 28 novembre test veloce e gratis

Test gratuiti e iniziative la settimana prima della giornata del 1 dicembre, giornata mondiale contro l’AIDS.

  • 46
La settimana di prevenzione anche a Firenze La settimana di prevenzione anche a Firenze © Foto di Mohamed Hassan da Pixabay
Font +:
Stampa Commenta

E' partito il 21 novembre e proseguirà fino al 28 novembre torna l’European Testing Week 2022, l’appuntamento volto a far conoscere l’importanza della diagnosi precoce dell’HIV e dell’epatite C.
E il 1 dicembre, giornata mondiale contro l’AIDS, ancora iniziative di prevenzione e sensibilizzazione in tutta la città.
Firenze, dal 2019 è entrata nella rete delle città “Fast Track City”, coalizione che raccoglie circa 300 città di tutto il mondo, le cui amministrazioni si impegnano a favorire il raggiungimento degli obiettivi ONU entro il 2030 che sono “95- 95-95”. 95% di persone con Hiv che conoscono il proprio status; 95% delle persone che conoscono il proprio stato e sono in terapia antiretrovirale; 95% di persone in terapia che raggiungono la soppressione virale.
Ne è nato un tavolo di coordinamento permanente con realtà impegnate sul fronte del contrasto all’HIV in città.

“È un’iniziativa importante organizzata dalla rete ‘Fast Track City’ coordinata per il Comune di Firenze dalla consigliera speciale corretti stili di vita e dipendenze Mimma Dardano – ha detto l’assessore Sara Funaro –. In città sono previste tante iniziative di sensibilizzazione e prevenzione, due aspetti sui quali è fondamentale lavorare sia con i giovani che con tutta la cittadinanza. Si tratta di iniziative rivolte infatti a varie fasce di popolazione in vari luoghi e punti ‘sensibili’ della città”.

“Firenze, fin dal 2019, ha aderito al protocollo ONU delle città Fast Track City che hanno come obiettivo quello di raggiungere il 95% del tracciamento entro il 2030. La Campagna – spiega la consigliera speciale ai corretti stili di vita e dipendenze Mimma Dardano – si chiama 95-95-95. Si tratta di una rete di associazioni coordinata dal Comune di Firenze, attraverso la Commissione che presiedo e che si occupa di Politiche sociali e della salute, sanità e servizi sociali, e che ha come obiettivo quello di creare un linguaggio che possa andare al di là dello stigma sociale.
Ancora oggi, purtroppo, quando si parla di malattie sessualmente trasmissibili ed HIV si pensa a delle categorie sociali molto definite. Un po’ da film. Quelle storie finite sul grande schermo ancora oggi ci influenzano. Abbiamo scelto dei luoghi per la campagna, il 1° dicembre, giornata mondiale dell’HIV, attraverso varie tappe della città in maniera anche ludica e con aperitivi con la possibilità di attirare i giovani che –
aggiunge Mimma Dardano – magari la domanda se la pongono ma non sanno dove andare e spesso si vergognano”.

Una importantissima attività di prevenzione. L’incidenza dell’HIV in Italia è un po’ più sotto rispetto alla media europea. Ma chi si presenta presso la ASL – spiegano gli operatori sanitari – è ormai in uno stadio avanzato. La campagna di sensibilizzazione è rivolta soprattutto a chi è affetto da HIV positiva e non sa di esserlo e può andare nei vari reparti di malattie infettive negli ospedali”.

Ecco le date e le sedi dopo è possibile ancora sottoporsi ai test gratuiti.
Il 24 novembre dalle 17 alle 19.30 evento organizzato da Cat Cooperativa Sociale Medici per i Diritti Umani presso il centro Porte Aperte in via del Romito 1.
Il 25 novembre dalle 17,30 alle 20,30 presso la sede IREOS in via dei Serragli 3.
Il 26 novembre dalle 15.30 alle 20.30 Arcigay Firenze & Arcigay Prato-Pistoia organizzano test anche presso il circolo Arci Bottegone via Fiorentina 697, loc. Bottegone a Pistoia - su prenotazione, mail a [email protected] arcigay.it.
Il 1 dicembre dalle 15.00 alle 19.00 con Arcigay Firenze test rapidi presso The Student Hotel in via Lavagnini 70-72. Nei giorni 21-22-23-24-25 novembre dalle 15.00 alle 17.00 Associazione Niccolò Stenone ODV organizza test presso l’ambulatorio Stenone in via del Leone 35.

Nella giornata del 1° dicembre, poi, in campo ci sono una serie di iniziative che uniscono prevenzione e sensibilizzazione.
Arcigay Firenze dalle 15.00 in poi, presso The Social Hub, Viale Spartaco Lavagnini 70-72, organizza un momento dedicato a informazione, salute. Sarà possibile ricevere informazioni su HIV e IST, avere consulenze anche in lingua inglese, ascoltare letture e fare un aperitivo ma anche fare il test per HIV.
CATc cooperativa sociale a partire dalle ore 15.00 presso il Centro Java, Piazza Salvemini 1, organizzerà una performance-azione sul Divano Rosso, un contesto che CAT da anni utilizza in strada per offrire ai passanti una “sosta spaesante” con l’obiettivo di parlare correttamente di HIV dando informazioni e cercando di de-stigmatizzare l’immaginario sul tema.
LILA Toscana dalle 17.30 alle 21.30, presso la sede di Via delle Casine 12/rosso, organizza un’iniziativa di distribuzione gratuita di confezioni di autotest per HIV nell’ambito del progetto “YES, SELFTEST!” di LILA Nazionale. All’interno della sede verranno distribuiti materiali informativi, condom e verranno coinvolte le persone che arriveranno in attività con i volontari volte alla sensibilizzazione sul tema HIV/AIDS.
IREOS dalle 17.30 alle 20.30 presso la sede di Via dei Serragli 3, organizza una serata di prevenzione con la possibilità di fare il test HIV, che proseguirà con aperitivo e giochi a tema informativo.
A cura di Fondazione Solidarietà Caritas verranno esposti e distribuiti materiali di informazione e prevenzione tradotti in lingua inglese e spagnola per studenti stranieri e turisti. Presso tutte le sedi sarà inoltre possibile vedere la proiezione del video “Noi Possiamo”, Campagna di informazione su U=U (Undetectable = Untransmittable) per spiegare che le persone con HIV che sono in terapia non trasmettono il virus. La proiezione sarà trasmessa anche in inglese.
Inoltre il 4 dicembre alle ore 17.00, presso l’Auditorium “Ottone Rosai”, in Via dell’Arcovata 4/6, sarà possibile assistere alla rassegna corale di sensibilizzazione sul tema HIV dal titolo “LE PAROLE CHE NON POTEVI DIRE, LE CANTERO’ PER TE”.
Fast Track City coinvolge nella lotta all’HIV il Comune di Firenze, la Società della Salute Firenze, le associazioni e gli ETS organizzatori, insieme ai centri clinici ASL Toscana Centro e AOU- Careggi.
Le iniziative verranno riportate su una speciale “Mappa della Città Fast Track”. Appuntamenti e dettagli su: www.firenze-fast-track-city.it
 

Lascia un commento
stai rispondendo a