OK!Firenze

Rfi, Passante alta velocità Firenze: il 5 marzo incontro pubblico con i residenti del Campo di Marte

Appuntamento ore 17:30 presso l’Auditorium della Scuola “Dino Compagni”.

Abbonati subito
  • 46
I cantiere Tav I cantiere Tav © facebook
Font +:
Stampa Commenta

È in programma per martedì 5 marzo 2024 alle 17.30 presso l’Auditorium della Scuola “Dino Compagni” il terzo incontro pubblico dedicato ai residenti dell’area di Campo di Marte.
Durante l’incontro sarà illustrato il progetto del Passante AV di Firenze con un focus particolare dedicato: allo stato di avanzamento dello scavo e a tutti gli strumenti di monitoraggio previsti per l’opera.

L’incontro, organizzato da Rete Ferroviaria Italiana in collaborazione con il Comune di Firenze, rientra nel progetto “Cantieri Parlanti”, iniziativa del Gruppo FS Italiane (RFI e Italferr) sviluppata in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nell’ambito della quale si sono già svolte numerose visite presso i cantieri del Passante AV di Firenze e due incontri pubblici.

Maggiori dettagli sulle modalità di iscrizione saranno pubblicati nei prossimi giorni sul sito web di FS Opere Strategiche.
La fresa Iris, impiegata per lo scavo della galleria pari del Passante AV, ha completato il sottoattraversamento di via Botticelli e si trova,attualmente, tra quest’ultima e via Fra’ Bartolomeo.

Il cronoprogramma dello scavo prevede per i prossimi mesi il passaggio da piazza della Libertà (metà aprile 2024) e Fortezza da Basso (metà luglio 2024).
Le suddette date potrebbero variare in base a eventuali ulteriori fermi tecnici o interventi di manutenzione straordinaria che si dovessero rendere necessari in corso d’opera.
Le attività di cantiere per la realizzazione della Stazione AV Belfiore procedono regolarmente e, ad oggi, è stata raggiunta una profondità di scavo di circa 15 metri dal piano campagna, rispetto al totale da scavare pari a 27 metri.
Tutte le misure di monitoraggio degli edifici hanno registrato, ad oggi, valori al di sotto delle soglie di attenzione.

Al momento, RFI ha ricevuto due sole segnalazioni formali, per le quali i tecnici incaricati sono intervenuti tempestivamente con un sopralluogo in loco, che non ha evidenziato situazioni critiche e/o significativamente differenti rispetto ai Testimoniali di Stato redatti.
Rinnoviamo, quindi, l’invito a inoltrare eventuali segnalazioni all’indirizzo e-mail [email protected] oppure a recarsi di persona presso l’Infopoint di via Circondaria, 32 (orari di apertura: martedì 10:30-13:30 e giovedì 14:00-17:00).

In merito alla possibile interferenza con la linea tramviaria, da settembre 2023 sono in corso le interlocuzioni tra Rete Ferroviaria Italiana, il comune di Firenze e la società che sta realizzando la tramvia per la gestione delle interferenze tra le due opere.

I Testimoniali di Stato in prossimità della linea tramviaria esistente saranno eseguiti con congruo anticipo rispetto al passaggio della fresa mentre, per la linea in costruzione, è stato congiuntamente definito di procedere con il monitoraggio dell’infrastruttura, come avviene attualmente per gli immobili interessati dallo scavo. Per queste attività non è previsto nessuno stop allo scavo della fresa.

Inoltre, al fine di garantire la massima trasparenza, RFI è al lavoro, in stretta sinergia con il Comune di Firenze, per implementare il sito web dedicato al Passante AV di Firenze con lo scopo di assicurare informazioni puntuali e costanti sulla posizione della fresa.

Lascia un commento
stai rispondendo a