OK!Firenze

Una stagione sportiva positiva per la mountain bike del CC Appenninico 1907

Abbiamo rivolto alcune domande al Direttore Sportivo per conoscere meglio le attività svolte e quelle future.

  • 206
CC Appenninico 1907 CC Appenninico 1907 © GB
Font +:
Stampa Commenta

Il Ciclo Club Appenninico 1907 non è solo ciclismo su strada. Da qualche anno sta crescendo, con buoni risultati, anche la categoria mountain bike composta da giovani e giovanissimi. A tal proposito abbiamo rivolto una serie di domande a Guglielmo Braccesi, Direttore Sportivo del CC Appenninico, per conoscere meglio questa attività sportiva

Innanzi tutto, a chi è rivolta l’attività che fate al Club?

Noi formiamo ragazzi dai 7 ai 12 anni nella categoria dei Giovanissimi e dai 13 ai 16 anni nelle categorie Esordienti ed Allievi. Si spera che il Club Ciclo Appenninico 1907 possa continuare poi anche con la categoria Junior per ragazzi di 17 e 18 anni in modo da dare una continuità a questi giovani e a non “obbligarli” a cercare squadre fuori zona. Anzi, se riuscissimo a fare anche gli Junior, saremmo una delle poche squadre toscane che lo fanno.

Quanti ragazzi avete avuto quest’anno?

Abbiamo avuto un Allievo (Matteo Braccesi) ed un Esordiente (Christian Bandini), fissi a tutte le gare, poi abbiamo avuto altri tre Esordienti (Giulio Natalino, Guido Paladini e Giacomo Ugolini) che hanno partecipato a meno gare in quanto impegnati anche in gare su strada. Il settore dei Giovanissimi sarà ufficialmente attivo dal 2023 con almeno 4 ragazzi.

Che gare avete fatto e che risultati avete avuto?

Nelle singole gare abbiamo avuto vittorie sia di Braccesi fra gli Allievi, sia di Bandini fra gli Esordienti. Abbiamo vinto con Bandini il Trofeo Toscana XC, mentre con Braccesi ci siamo dovuti accontentare del secondo posto causa rottura della catena all’ultima gara del trofeo stesso. Abbiamo avuto degli ottimi podi sia al Campionato Regionale Toscano, sia al Campionato Regionale Ligure, oltre ad avere diverse convocazioni da Parte del Comitato Regionale Toscana sia per le gare di Coppa Italia, sia per il Campionato Italiano. All’ultima gara domenica scorsa abbiamo vinto sia nella categoria Allievi con Braccesi, sia nella categoria Esordienti con Bandini. I risultati ovviamente, se vengono è una grande soddisfazione, ma non è il principale obbiettivo della nostra squadra.

E qual è quindi il vostro principale obbiettivo con questi ragazzi?

Io, come Direttore Sportivo, ma in primis tutta la dirigenza del CC Appenninico, vogliamo che i ragazzi si divertano, che trovino soddisfazione in quello che fanno, che imparino a crescere come sportivi e che vivano questo sport senza le pressioni che purtroppo spesso vengono messe agli atleti. Solo con la serenità ed il divertimento i ragazzi possono continuare in uno sport di grande sacrificio come il ciclismo in genere e come la mountain bike in particolare.

Quante gare avete fatto quest’anno?

Abbiamo fatto una ventina di gare da marzo a ottobre, dal Piemonte, alle Marche, alla Liguria, al Lazio, alla Val d’Aosta, all’Emilia Romagna… insomma s’è girato parecchio ed è solamente grazie al CC Appenninico, al Presidente Rossi ed al Consiglio tutto che lo abbiamo potuto fare. Siamo stati sostenuti molto in questa attività che per le sue trasferte è sicuramente assai onerosa. 

Programmi per il prossimo anno?

Beh, il nostro gruppo si sta espandendo giorno dopo giorno e potremmo arrivare ad essere molti. Due ragazzi si uniscono a noi da fuori zona, poi ce ne sono altri in arrivo. Il gruppo dei giovanissimi è in formazione, ma dovrebbero essere già quattro. Insomma, ci sarà da lavorare assiduamente. Novità importantissima, per il gruppo Esordienti ed Allievi, ci darà una mano un giovane atleta professionista che corre nel settore enduro, ma che ha già corso nel cross country negli anni passati. E’ un vero “manico” in bicicletta e specialmente per la tecnica di guida sarà per i ragazzi un supporto importantissimo, ma per adesso lo teniamo segreto…
Per quanto riguarda le gare del 2023 parteciperemo al Grand Prix del Centro Italia, alla Coppa Italia e all’MTB Tour Toscana. E’ già un programma di una quindicina di gare. Poi magari ci inseriremo qualche gara spot, forse una in Sicilia e chissà, forse una all’estero… ai ragazzi piacerebbe molto, ma vedremo, è un impegno molto importante.

Bene, non ci resta che come redazione di Ok Mugello, augurarvi un grosso in bocca al lupo.

W il lupo e grazie tante per lo spazio che ci dedicate.

Lascia un commento
stai rispondendo a