OK!Firenze

Videosorveglianza, dalla Regione 286.000 euro a 13 Comuni fiorentini: anche in Valdisieve, Mugello e Valdarno

I dodici comuni aggiudicatari del bando

  • 549
Telecamere di videosorveglianza Telecamere di videosorveglianza © Pixabay
Font +:
Stampa Commenta

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla sicurezza e ai rapporti con gli enti locali, Stefano Ciuoffo, ha approvato la graduatoria con la quale si assegna un totale di 286.899 euro ai comuni dell'area fiorentina destinandoli alla realizzazione di impianti di videosorveglianza. 

Così a Fucecchio, Campi Bisenzio, Pontassieve, Lastra a Signa, Greve in Chianti, Montespertoli, Barberino Tavarnelle, Calenzano e San Casciano Val di Pesa vanno 25.000 euro ciascuno. A Signa 24.999. A Palazzuolo sul Senio ne sono riservati 15.000, mentre a Marradi 12.900. A Rignano sull’Arno spettano 9.000 euro. 

“In questo modo – spiegano il presidente Eugenio Giani e l’assessore Ciuoffo - completiamo il finanziamento delle graduatoria ancora aperta. Così, con questo stanziamento da 1,3 milioni di euro per 69 Comuni di tutte le provincie della Toscana, dal 2022, sono complessivamente 153 i Comuni che hanno ricevuto un finanziamento destinato all’installazione degli impianti, per un totale erogato da parte della Regione di oltre 3,3 milioni di euro. E’ il nostro contributo per una Toscana più sicura. Intendiamo così garantire nei centri abitati maggiori controlli contro ogni atto criminoso. E’ bene però ricordare ancora una volta che si tratta di un provvedimento di per sé non risolutivo, che va accompagnato con iniziative di animazione e socialità nelle zone più fragili. Azioni, queste ultime, che gli amministratori locali conoscono bene e che in moltissimi casi vengono realizzate, affiancando alle dotazioni tecnologiche l’elemento indispensabile rappresentato dal presidio umano e dalle attività di socializzazione”.

Gli altri comuni che hanno ricevuto il finanziamento sono 10 comuni pisani, 8 comuni grossetani e altrettanti pistoiesi, 7 ciascuno per le province di Arezzo e Lucca, 6 comuni senesi e altrettanti della provincia di Massa Carrara, 3 comuni della provincia di Prato e 1 per quella di Livorno.

“Abbiamo iniziato – concludono il presidente Giani e l’assessore Ciuoffo – con un finanziamento di quasi 1 milione di euro concesso nell’ottobre del 2022 a 38 Comuni toscani. Abbiamo raddoppiato questo investimento nel febbraio di quest’anno concedendo a 46 Comuni una cifra uguale. Adesso completiamo il finanziamento esaurendo la graduatoria dei progetti presentati, concedendo 1,3 milioni a queste ultime 69 amministrazioni locali. Sono quindi 153 i Comuni toscani che potranno realizzare i loro progetti di videosorveglianza”.

Lascia un commento
stai rispondendo a