La galleria degli uffizi

Cinema: presentata l'arena cinematografica "Apriti Cinema"

Firenze
dal 28 giugno 2021 al 8 agosto 2021 alle ore 10:00

Indirizzo Piazzale degli Uffizi

Cinema: presentata l'arena cinematografica "Apriti Cinema"
dalibro da Pixabay © dalibro da Pixabay

Si è svolta oggi, lunedì 21 giugno, all'auditorium Vasari delle Gallerie degli Uffizi, la conferenza stampa di presentazione dell'arena cinematografica estiva "Apriti Cinema", che si svolgerà dal 28 giugno all'8 agosto, nel piazzale  degli Uffizi.

“La ripartenza si realizza all’insegna della Cultura” – afferma Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana -. “La Cultura infatti, come dimostrano le tante inaugurazioni di eventi, mostre, progetti culturali alle quali ho preso parte in questi giorni, rappresenta, meglio di altri settori, il desiderio di ripartenza, tutti insieme verso un nuovo e migliore stile di vita, o se vogliamo di resilienza. Il cortile degli Uffizi, disegnato dal Vasari per mettere in collegamento il palazzo del potere, Palazzo Vecchio, con l’Arno, Palazzo Pitti e Boboli, è un luogo simbolo di apertura e un luogo perfetto per ospitare la rassegna “Apriti Cinema”, che riporta i grandi film di ieri e di oggi sul grande schermo, per gli spettatori fiorentini, toscani e internazionali”.

"Siamo felici di poter tenere di nuovo in presenza, pur nel rispetto di tutte le misure di sicurezza, la nuova edizione di "Apriti Cinema", dopo lo stop dello scorso anno, a causa dell’emergenza sanitaria – afferma Francesco Palumbo, direttore di Fondazione Sistema Toscana. Un’edizione che riaccende la vita culturale e sociale di Firenze ed evidenzia la capacità di attrazione della Toscana degli Eventi e che si può realizzare grazie ad una serie di collaborazioni e sinergie che si riattivano e rafforzano in questa occasione, tra Fondazione Sistema Toscana, che con la sua area cinema cura la programmazione, il Comune di Firenze, le Gallerie degli Uffizi, l’associazione Quelli dell’Alfieri e con tutta la rete di festival internazionali, che animano la vita culturale della Toscana e, per la maggior parte, sostenuti dalla Regione Toscana, anche con l’obiettivo di qualificare l’offerta turistica. Come ogni anno, "Apriti Cinema" si apre alla città, offrendo un saggio della proposta culturale che poi sarà al centro della stagione autunnale dei festival cinematografici a La Compagnia".

"Torna "Apriti cinema" nel piazzale degli Uffizi: un'iniziativa che sottolinea l'unita delle arti ed è anche un grande segno di ripartenza, essendo il primo grande festival per i cittadini di Firenze che riapre dopo le chiusure per la pandemia – afferma Eike Schmidt, direttore de Le Gallerie degli Uffizi. Offriremo capolavori del cinema che non si trovano facilmente sulle solite piattaforme, tra cui film che hanno una correlazione diretta con l'arte, ad esempio il ciclo sulle donne artiste. Ci sarà anche un'anteprima, del film "In den Uffizien", di Corinna Belz e Enrique Sanchez, si tratta di un documentario filmato per ben due anni agli Uffizi, e nel quale si vede il museo dietro le quinte: sarà affascinante come quando Rossellini filmò gli Uffizi nel 1946. Questa è un'occasione unica, non c'è nessun altro festival che ha un genius loci come il nostro. Siamo felici anche di poter di nuovo accogliere attori e registi da tutto il mondo, inclusa la Russia , della quale nell'ambito della programmazione saranno visibili film ancora mai visti in Italia" .

"Questo progetto – afferma Tommaso Sacchi, assessore alla Cultura del Comune di Firenze - è iniziato come un esperimento: aprire un'arena cinematografica all'aperto in un luogo iconico e rappresentativo della bellezza dell'Italia. Oggi possiamo sostenere che questo esperimento è stato un vero successo ed è inserito all'interno dei Festival dell'Estate fiorentina. Dopo il necessario stop dello scorso anno dovuto alla pandemia, quest'anno Apriti cinema torna per oltre un mese di film di qualità a ingresso gratuito.  Sarà bello ritrovarsi in piazza per stare insieme, in sicurezza, e per riappropriarci di una socialità che tanto abbiamo atteso negli scorsi mesi".