Mercato

BIOLOCAL: il primo mercato contadino a chilometro zero

Firenze
il 18 settembre 2021 alle ore 09:00

In vendita prodotti biologici toscani certificati e dell’economia circolare

Indirizzo Piazza Poggi

BIOLOCAL: il primo mercato contadino a chilometro zero
Pixabay © Pixabay

Sabato mattina 18 settembre 2021 in Piazza Poggi  a Firenze, si inaugura il primo mercato contadino BIOLOCAL riservato alle aziende biologiche certificate. Nasce per iniziativa dell’associazione AltragricolturaBio e dell’ACU (Associazione Consumatori Utenti), in collaborazione con la Confesercenti fiorentina, l’Assessorato alle Attività Produttive e l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Firenze e  unisce alla vendita dei prodotti locali dell’agricoltura biologica l’attività di educazione e pratica del consumo circolare.

La manifestazione è stata inserita dal Comune di Firenze nell’ambito degli eventi del G20 dell’Agricoltura che si svolgerà a Firenze. Non un mercato qualunque, ma un luogo d’incontro dove acquistare prodotti bio certificati consentendo lo sviluppo dei circuiti toscani locali, fondamentali per la ripresa economica, e di apprendere e praticare comportamenti sostenibili, per contribuire a  ridurre la CO2 nell’atmosfera.

«Le nostre aziende – ha detto l’ingegner Maurizio Mazzariol presidente di AltragricolturaBio – praticano l’agricoltura biologica e certificano le loro produzioni. Promuovendo il consumo in sede locale, vogliono dare il loro contributo al miglioramento della qualità della vita nel territorio: meno inquinanti, ridotto impatto ambientale, migliore qualità e sicurezza nell’alimentazione. Produciamo e vendiamo salute, e vogliamo mostrarlo ai cittadini in piena trasparenza».

«Si parla molto di cosa fare per salvare il pianeta, di evitare gli sprechi e l’inquinamento, ma concretamente si agisce poco – ha aggiunto Gianni Cavinato, Presidente Nazionale di ACU – noi abbiamo deciso di agire e fare in modo che produttori e consumatori lavorino assieme per ridurre l’impatto ambientale, riutilizzare le materie e gli imballaggi, servirsi di energie rinnovabili e trasporti sostenibili. Serve produrre esempi concreti per sviluppare un’educazione al consumo circolare».

BIOLOCAL intende costruire con le amministrazioni e con i cittadini un percorso di trasformazione dei consumi alimentari, energetici, del riciclo dei materiali e dei trasporti. Avvalendosi di uno staff progettuale di elevata professionalità e del contributo che istituzioni, quali l’Università S. Anna di Pisa, l’ENEA e l’Ispra stanno offrendo, per costruire un percorso economico circolare. Le associazioni s’impegnano a praticare nel tempo un mercato sempre più circolare. Un impegno che nasce significativamente il 18 settembre a Firenze e che, attraverso appuntamenti periodici, anche in altri Comuni d’Italia, vedrà crescere, insieme all’offerta di prodotti, il sistema di circolarità dei servizi e del consumo.

Il mercato vedrà la partecipazione di 20 aziende biologiche che producono farro, legumi, olio extravergine d’oliva, vino, vinsanto e spumante, pasta, prodotti da forno, ortaggi, miele, erbe officinali, oleoliti e prodotti di cosmetica naturale, birre artigianali, salumi, salse, zuppe e trasformati di pomodoro, con materie prime certificate Bio.

L’appuntamento è a piazza Poggi il 18 mattina a partire dalle ore 9:00 sino alle ore 20:00, vi aspetteranno venti aziende Bio e le nostre associazioni per iniziare un percorso coinvolgente di condivisione consapevole