Firenze post covid. Ecco dove saranno gli ulteriori 17 chilometri di corsie ciclabili

I progetti approvati dalla giunta comunale. A settembre partono i lavori per la segnaletica

Ambiente
visibility1739 - venerdì 14 agosto 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Arrivano le piste ciclabili
Arrivano le piste ciclabili © comune di Firenze

In arrivo le e-bike a noleggio e in arrivo ulteriori 17 chilometri di corsie ciclabili pronte nel giro di qualche settimana. Si tratta dei percorsi riservati alle bici realizzati con la sola segnaletica, come previsto dal Decreto Rilancio per l’emergenza Covid-19, e con i fondi PON Metro, rimodulati per implementare in modo significativo la mobilità ciclabile in vista della ripartenza autunnale delle attività, comprese quelle scolastiche.
E i tempi di realizzazione saranno infatti molto brevi: la segnaletica orizzontale e verticale sarà realizzata nell’ambito del Global Service nel mese di settembre. I progetti sono stati approvati nell'ultima seduta della giunta comunale su proposta dell'assessore alla mobilità.

Le corsie saranno realizzate sul lato destro della carreggiata, a fianco del marciapiede, nello stesso senso di marcia dei veicoli. In caso di strade a doppio senso, quindi, le corsie saranno due una per semicarreggiata.

Saranno realizzati a settembre in particolare nelle zone di San Jacopino-piazza Puccini e Gavinana-viale Europa e nel quadrante Porta Romana-piazza Gaddi-piazza Vittorio Vento-piazza Paolo Uccello ma non mancano corsie lungo viabilità importanti come quella su viale Volta.

In dettaglio ecco dove saranno.
2,720 chilometri sulla direttrice via Bracciolini-viale Giannotti-viale Europa-via Adriani
2,783 chilometri nell’area San Jacopino-piazza Puccini (via Doni 479 metri, via Galliano 995 metri, piazza Puccini 149 metri, viale Redi 310 metri, via Toselli-via Boccherini 850 metri).
2,172 chilometri in viale Volta
1,210 chilometri della direttrice via Leonardo da Vinci-via della Robbia
1,505 chilometri in via Mannelli

4,850 le corsie previste in Oltrarno così articolate: i collegamenti tra piazzale di Porta Romana e piazza Pier Vettori, quello tra piazza Pier Vettori-via Pisana-via Cavallotti-piazza Gaddi-Ponte alla Vittoria; e anche quello di piazza Paolo Uccello-via Giovanni della Casa-via Pisana-piazza Pier Vettori. Poi le corsie riservate in carreggiata su via della Fonderia, via dei Vanni e via Pisana.

A completamento si aggiungono i 330 metri di via del Sansovino (corsie in carreggiata e ricucitura tra le poste esistenti in via Sansovino e piazza Batoni).
Passando al di là dell’Arno è prevista una corsia in lungarno Vespucci (da piazza Vittorio Veneto e via Magenta)-via Magenta-Corso Italia che completa la pista ciclabile strutturale dei lungarni Vespucci-Corsini. Infine 78 i metri di corsia saranno realizzati in via Pacinotti e 850 metri in via Torre degli Agli.

"Con questo pacchetto che abbiamo approvato nell’ultima seduta della giunta comunale arriviamo a 20 chilometri, il doppio di quanto inizialmente previsto nell’Operazione Bartali, ed entro fine anno contiamo di farne altre - dichiara soddisfatto dal suo social l'Assessore Stefano Giorgetti - Alle corsie poi si aggiungono i 12 chilometri di piste ciclabili strutturali, già approvate e che necessitano di lavori più rilevanti, pronte entro la prossima primavera. Si tratta di uno sforzo notevole a testimonianza del nostro impegno per dotare la città delle infrastrutture per la mobilità dolce e per promuovere ulteriormente questa modalità di spostarsi in città. Nelle foto alcune delle strade interessate. "

Lascia il tuo commento
commenti