Firenze, salvare i beni culturali in caso di esondazione dell'Arno. Metrocittà approva intesa

Gli atti illustrati dal consigliere delegato alla Protezione civile Massimo Fratini

Ambiente
visibility16 - giovedì 26 novembre 2020
di Redazione
Più informazioni su
l'Arno a Firenze
l'Arno a Firenze © Met

Salvare i beni culturali in caso di alluvione. E' stato approvato all'unanimità dal Consiglio della Città Metropolitana di Firenze, su proposta del consigliere delegato alla Protezione civile Massimo Fratini, il protocollo d’intesa promosso dalla Prefettura di Firenze relativo al “sistema di allertamento finalizzato alla messa in sicurezza dei beni culturali fiorentini in caso di esondazione del fiume Arno”.
E' il punto di arrivo di un percorso avviato dal Prefetto Laura Lega che ha coinvolto dieci enti sul territorio.

"Questo iter - ha detto Fratini - è stato anche un'occasione per creare un coordinamento, ad esempio, di tutte le strutture che si occupano di beni ecclesiali.
Adesso, sui contenuti dell'accordo, si apre una prospettiva di formazione e, per la Protezione civile, di esercitazioni".

Lascia il tuo commento
commenti