Azzerato il gasolio nei 400 edifici comunali di Firenze: arrivano telegestione e teleriscaldamento

Sopralluogo dell’assessore Meucci con i tecnici: prima tappa Leopolda.

Attualità
visibility9 - martedì 08 giugno 2021
di Redazione
Più informazioni su
il sopralluogo dell'Assessore Meucci
il sopralluogo dell'Assessore Meucci © comune di Firenze

I 400 edifici comunali sono da oggi ‘gasolio free’, grazie al definitivo passaggio ai nuovi impianti di teleriscaldamento e telegestione realizzati dai Servizi tecnici del Comune di Firenze.
È quanto emerso nel corso dei sopralluoghi dell’assessore ai Lavori pubblici Titta Meucci ai nuovi uffici comunali ex Rfi alla Leopolda, all’Istituto tecnico industriale Leonardo da Vinci e alla piscina delle Pavoniere.
Un ‘tour’ per verificare il completamento dei lavori per la sostituzione delle vecchie caldaie inquinanti a gasolio con gli impianti termici di nuova realizzazione. Il nuovo sistema di gestione consente di programmare l’accensione e lo spegnimento degli impianti e garantire le adeguate regolazioni. Tutti gli impianti sono gestiti da remoto dal personale dei Servizi tecnici attraverso pc e cellulare.

“Da oggi possiamo dire che gli edifici comunali sono a zero gasolio – ha detto l’assessore Meucci –, un risultato importante dal punto di vista dell’efficienza e dell’impatto ambientale delle circa 400 strutture di nostra competenza. Dalla vera e propria ‘cittadella’ dell’Itis Da Vinci che accoglie complessivamente 2800 persone tra studenti e docenti, ai nuovi uffici comunali alla Leopolda, alla piscina delle Pavoniere. Un pacchetto di interventi che ha portato alla sostituzione delle vecchie caldaie inquinanti e all’installazione di impianti di nuova generazione ad alto rendimento e basso impatto”.

Nel dettaglio, all’Istituto tecnico industriale Leonardo da Vinci è stato realizzato un nuovo impianto di teleriscaldamento comprensivo del sistema di telegestione a servizio di più edifici adibiti ad attività scolastiche dell’Istituto tecnico industriale Leonardo da Vinci.
L’intervento ha previsto l’installazione di una nuova centrale a gas metano di rete in sostituzione di tre centrali termiche a gasolio. Le caldaie sono di nuova generazione ad alto rendimento, circolatori ad inverter e sistema di tele gestione.

Alla Leopolda, a servizio dei nuovi uffici comunali ex Rfi, è stata realizzata la nuova centrale termica con nuovo impianto di distribuzione interna ed esterna, compresa l’installazione di circolatori ad inverter e sistema di telegestione. Alla piscina Le Pavoniere è stata convertita la centrale termica a gasolio con una centrale termica a gas metano di rete ad alto rendimento. Il sistema di gestione degli impianti di climatizzazione estiva e invernale è ora presente sulla totalità degli impianti a servizio delle strutture dell'Amministrazione. Il sistema è in grado di rilevare anomalie di funzionamento, temperature interne mediante sonde distribuite all'interno degli edifici, calendario di programmazione, temperature esterne, temperature dei fluidi e storicizzazione degli eventi. 

Lascia il tuo commento
commenti