Stazione Santa Maria Novella, al via cantiere “pilota” per ristrutturazione pensilina

Sopralluogo della vicesindaca Bettini con l’AD Grandi Stazioni Rail Gizzi. Bettini: "Va avanti il piano che ci era stato illustrato a febbraio".

Attualità
visibility9 - giovedì 10 giugno 2021
di Redazione
Più informazioni su
il sopralluogo della vicesindaca Bettini a Santa Maria Novella
il sopralluogo della vicesindaca Bettini a Santa Maria Novella © comune di Firenze

Al via il cantiere “pilota” o “campo prova” per manutenzione straordinaria, restauro e risanamento della pensilina di via Valfonda, come richiesto dalla Soprintendenza di modo che possano essere verificate le lavorazioni previste e successivamente dare via all’intervento vero e proprio.
Effettuati “campi prova” anche per la realizzazione di percorsi tattili. Va avanti, poi, il restauro conservativo dei pilastri delle pensiline lungo i binari di stazione e la realizzazione dei campi prova propedeutici al rifacimento dell’illuminazione.
Questi, in sintesi, i principali interventi presentati da Grandi Stazioni Rail alla vicesindaca Alessia Bettini che ieri, assieme all’AD Silvio Gizzi, ha svolto un sopralluogo alla stazione Santa Maria Novella.
L’incontro ha consentito di fare un aggiornamento rispetto al piano, già illustrato alla vicesindaca lo scorso febbraio, per un valore complessivo, tra interventi avviati e da avviare, di oltre 13 milioni di euro. 

“Un incontro molto utile che ci ha consentito di approfondire assieme a Grandi Stazioni il piano previsto per la stazione Santa Maria Novella, osservando le azioni già svolte e quelle in essere. – ha sottolineato la vicesindaca Alessia Bettini – Con piacere abbiamo appreso che il programma illustrato a febbraio si sta svolgendo come ci era stato annunciato. L’avvio del campo prova per la pensilina è una notizia importante e attesa, così come sono importanti gli interventi che riguardano tutta la struttura che merita grande attenzione. L’amministrazione vuole seguire da vicino l’evoluzione dei lavori che coinvolgono la stazione Santa Maria Novella, che è la porta d’ingresso della città, un luogo fondamentale”. 

Nello specifico, per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione della pensilina, Grandi Stazioni Rail ha fatto sapere che il progetto definitivo, aggiornato a seguito di approfondimenti specialistici, è stato inviato in Soprintendenza ed ha ottenuto un parere con prescrizioni che per ora autorizza, previa presentazione di documentazione integrativa, esclusivamente la realizzazione di un “Cantiere Pilota” o Campo Prova”.
Estensione e localizzazione del campo prova sono state concordate con i funzionari della Soprintendenza in modo che fossero ricomprese e verificate tutte le tipologie delle lavorazioni previste. In attesa del riscontro della Soprintendenza, sono stati realizzati gli apprestamenti di cantiere propedeutici alla realizzazione del Cantiere Pilota. I lavori di demolizione e ricostruzione, limitati all’area del Cantiere Pilota, potranno pertanto essere avviati non appena ricevuto tale riscontro. Il campo prova, di superficie complessiva di circa 35 metri quadri, interesserà l’area corrispondente al primo lacunare da destra, contiguo al lato stazione e al prolungamento della pensilina verso la Palazzina Reale. Si estende all’intorno dello stesso al fine di consentire -una volta realizzato- una parziale vista d’insieme. Il progetto proposto prevede, per la realizzazione dei nuovi solai in vetromattone, l’utilizzo di strutture realizzate fuori opera e successivamente montate, garantendo sostanzialmente la geometria originale  secondo un processo di produzione tutt’altro che industriale, mentre la soluzione proposta per il rivestimento si basa sulla posa in opera di mosaico a mano su pannelli leggeri tipo Aerolam con esecuzione delle tessere a contatto tra di loro, come il mosaico esistente, questo per mantenere lo stile delle finiture originali. 

Grandi Stazioni Rail ha fatto anche il punto sugli altri lavori che hanno coinvolto la struttura. Sta procedendo il restauro conservativo dei pilastri delle pensiline lungo i binari di stazione, per concludersi entro Ottobre 2021 come previsto. Gli interventi prevedono il consolidamento dei marmi e l’adeguamento delle balaustre entro Dicembre 2021.  A seguito della richiesta da parte della Soprintendenza, sono stati effettuati dei “campi prova” anche per la realizzazione di nuovi percorsi tattili LVE, riconoscibili dai non vedenti, al piano del ferro e al piano interrato. Obiettivo dei campi prova è stato quello di testare gli effetti provocati sulla superficie dei marmi storici dall’utilizzo dei collanti specifici per questo tipo di lavorazione. Per quanto riguarda l’illuminazione, è stata eseguita la sostituzione delle canaline portacoppi e il rimontaggio dei coppi in vetro su 4 campate della banchina binari 8 e 9, sempre previa visione campionatura da parte della Soprintendenza. Adesso sono in corso le lavorazioni su altre 2 campate sulle quali sarà eseguito il campo prova del progetto. In programma nel 2022 anche interventi di pulizia e restauro conservativo delle facciate esterne. Sono già state svolte delle sperimentazioni con l’obiettivo di verificare l’integrità delle facciate del complesso attraverso la misurazione delle deviazioni dei rivestimenti e la loro evoluzione. È prevista un’ulteriore campagna di monitoraggio entro fine 2021 in esito alla quale si potranno definire nel dettaglio gli interventi di restauro conservativo da attuare sui rivestimenti. 

 

Lascia il tuo commento
commenti