Lettera di una figlia ai genitori: "Perchè uscite anche se avete il frigo pieno?"

'Mamma, babbo state a casa vi prego'

Attualità
visibility211 - giovedì 26 marzo 2020
di Redazione
Più informazioni su
Coppia di anziani
Coppia di anziani © MabelAmber by Pixabay

Ilaria abita in provincia di Firenze, è preoccupata per i suoi genitori che hanno preso troppo alla leggera il pericolo del Coronavirus. Questa la lettera-appello scritta a sua madre e suo padre.

Questo virus secondo me colpisce molti anziani sopratutto perché sono loro in primis che non capiscono la gravità della cosa! Questo sfogo dopo l'ennesima litigata con i miei genitori 70enni che non vedo da 15 giorni perché in altro comune.

I miei stanno in campagna un po' isolati e stavolta è il posto migliore dove vivere. Villetta in aperta campagna con giardino recintato. Come tutte le persone della loro età hanno conosciuto la fame ma, la cosa vitale è: avere il frigorifero (loro 2 frigoriferi) pieno strabuzzante oltre alla dispensa colma di ogni leccornia. Che oltretutto non mangiano mai e lasciano per i nipoti.

Nonostante tutto questo (potrebbero sopravvivere oltre 4 mesi) vogliono andare a fare la spesa! Alla domanda: ma siete rimasti senza cibo da dover andare alla coop? La risposta, che non poteva essere "si", è stata: 'Ma sono 7 giorni che siamo in chiusi in casa!'

Chiusi in casa? Loro che ogni giorno possono uscire in giardino o fare due passi nei campi adiacenti con il cane! E chi abita in condominio? Peggio dei bambini. Andrebbero tutti i giorni a comprare il pane se non lo facessero in casa.

Ma se gli dici di surgelarlo allora non hanno posto in freezer, che come ho detto prima strabuzza di cibo. Inutile ogni lotta e arrabbiatura verbale, andranno, ne sono sicura

Casomai la prossima volta, per evitare scontri, non me ne faranno parola. Non ne usciremo tanto velocemente e purtroppo tanti figli ancora piangeranno la testardaggine dei loro genitori.

Mamma, babbo state a casa vi prego.
Ilaria

Lascia il tuo commento
commenti