"Mi occupo io di Piazza D'Azeglio!" firmato Luca il barbone

E' tornato nella piazza in cui è cresciuto e dove ha vissuto per più di vent'anni e dove ora vorrebbe tornare per prendersene cura

Attualità
visibility285 - venerdì 26 giugno 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Luca in Piazza D'Azeglio
Luca in Piazza D'Azeglio © Ok!News24

Luca il barbone come lui stesso si definisce e come si firmava sui cartelli che lasciava per ammonire i cittadini sulla buona educazione e sul senso civico è tornato in Piazza d'Azeglio, dove tutto è iniziato.
In questa piazza borghese, uno dei pochi polmoni verdi del centro storico, Luca è cresciuto e ha vissuto per tanto tempo fino alla morte del padre che lavorava come custode e giardiniere del comune.

Poi le vicissitudini della vita lo hanno portato ad essere un abitante della strada da oltre vent'anni. In questa piazza ha vissuto sotto le stelle per tanto tempo, prendendosene cura. Tutti lo conoscono Luca e lui conosce ogni angolo di questa piazza.
Ha vissuto un po' ovunque Luca poi la morte della compagna e qualche problema con la giustizia lo hanno portato altrove.

Ogni finalmente Luca ha un tetto vero sopra la testa, una stanza del comune di Firenze a cui tra un po 'dovrà pagare una piccola pigione. Con quali soldi non si sa.
Ma Luca è tornato in piazza D'Azeglio perchè vorrebbe tornare a prendersene cura di quei vialetti, di quel campetto da calcio e dell' area di cani con le sue scope ei suoi rastrelli, come faceva prima. Lo farebbe ancora in cambio di quel po ' che gli serve per pagare la sua stanza.

Luca chiede solo questo e il giardino tornerebbe ad avere il suo "custode" che se ne prenderebbe cura con amore, insegnando il senso civico e il rispetto per il bene pubblico ai più piccoli.
Luca vuole tornare nella sua Piazza D'Azeglio e Piazza D'Azeglio avrebbe bisogno di Luca.



Lascia il tuo commento
commenti