Viabilità. Sono 16 le offerte per la variante Chiantigiana a Grassina

Adesso verranno valutate dalla Commissione tecnica. Nardella: "Non ci siamo fermati davanti agli ostacoli". Casini, Sottani e Calamandrei: "Avanti spediti per l'affidamento dei lavori"

Attualità
visibility33 - domenica 02 agosto 2020
di Redazione
Più informazioni su
Grassina
Grassina © Street View

E' terminata martedì 28 luglio la procedura aperta dalla Città Metropolitana di Firenze per l’affidamento dei lavori della variante di Grassina alla Sr 222 “Chiantigiana”, tratto 1, da Ponte a Niccheri a Ghiacciaia.
Compiuti 17 sopralluoghi, sono state presentate 16 offerte che saranno oggetto di verifica documentale e valutate, entro tre mesi, dalla Commissione tecnica competente.

"Il percorso per la variante è stato lungo ma non ci siamo mai fermati davanti agli ostacoli per condurre in porto questa infrastruttura - commenta il Sindaco metropolitano Dario Nardella - I tempi stabiliti dal nuovo accordo di programma per la realizzazione della variante sono stati rispettati nonostante l'emergenza Covid".

“Il bando si chiude con un’alta partecipazione di imprese. Adesso avanti spediti per giungere quanto prima all’affidamento dei lavori con l’individuazione dell’azienda vincitrice – spiega il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini (consigliere delegato della Metrocittà alla viabilità per il Chianti) e i sindaci di Greve in Chianti e Impruneta, Paolo Sottani e Alessio Calamandrei -. L’iter per l’assegnazione non si concederà ferie nemmeno ad agosto e contiamo di concretizzarla nell’arco di novanta giorni. Abbiamo preso un impegno preciso con le nostre comunità, ripartire con i cantieri e portare a compimento velocemente la Variante, e intendiamo mantenerlo. È un’opera infrastrutturale fondamentale, non solo per liberare dalle auto il centro abitato di Grassina, ma per tutta la viabilità del Chianti e dell’area a sud di Firenze”.

Lascia il tuo commento
commenti