Un nuovo rave party nel cuore di Firenze

Notte insonnee da Brozzi a Mantignano dopo il rave della notte prima alla Pescaia di Santa Rosa. Denunciati due organizzatori.

Attualità
visibility3101 - domenica 13 settembre 2020
di Redazione
Più informazioni su
immagine di repertorio
immagine di repertorio © n.c.

Incredibilmente a Firenze nell'era del distanziamento sociale e delle discoteche chiuse per evitare il contagio si svolgono rave party nel cuore della città.

Dopo quello avvenuto nella notte di venerdì alla pescaia di Santa Rosa ieri notte circa 100 / 150 persone si sono ritrovate in zona Nave a Brozzi.

Musica sparata a tutto volume per tutta la notte che ha costretto i residenti della zona, ma anche quelli che vivono dalla parte opposta dell'Arno (Mantignano e Ugnano) a una notte insonne a causa dei decibel sparati a tutto volume dalle grosse casse.

Era l'alba - riporta La Nazione - quando l'intervento di alcune volanti e di agenti della digos ha posto fine alla festa interrotta per distrubo alla quiete pubblica e spettacolo non autorizzato.

Per i due organizzatori, due uomini di 21 e 29 anni è scattata la denuncia per manifestazione non autorizzata.

Ma tante le polemiche che si sono rincorse in una notte insonne sui social. Perchè si è atteso le 7.30 del mattino di una notte insomma per intervenire quando di chiamate alle centrali delle forze dell'ordine ce ne sono state moltissime?

Perché alla vigilia dell'apertura delle scuole dove sembra difficilissimo trovare una quadra sul rispetto delle misure di contenimento del Covid si permette tutto ciò peraltro non in luoghi isolati ma nel cuore di Firenze?











Lascia il tuo commento
commenti