Via la licenza per 10 giorni a un locale, risse e balli proibiti

Cronaca
visibility11 - giovedì 02 dicembre 2021
di Redazione
troppi brindisi
troppi brindisi © Pixabay

Da oggi è scattata la sospensione della licenza per 10 giorni per un locale della periferia cittadina disposta, ai sensi dell’art. 100 delT.U.L.P.S., dal Questore di Firenze Filippo Santarelli.
Il provvedimento, redatto dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, è stato notificato all'esercizio nella giornata di ieri dalle Volanti.

La sospensione è stata adottata sulla base di più episodi, per lo più, tra avventori, tali da far ritenere che sussistano condizioni di pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini.

Durante la notte tra sabato e domenica scorsa le volanti della Questura di Firenze sono infatti intervenute a seguito di una lite tra due giovani avvenuta all’interno del locale: un ragazzo aveva colpito al volto una ragazza senza motivazioni, se non quelle da ricercare nell’eccessiva assunzione di sostanze alcoliche, tali da causare il loro stato di ebbrezza alcolica.

Poche ore dopo la Polizia è dovuta nuovamente intervenire nel locale per un’altra violenta lite tra due persone che si erano colpite ripetutamente, tanto che una di loro, per le ferite riportate, è stata trasportata in ambulanza in un ospedale cittadino.

Il provvedimento a firma del Questore fa inoltre riferimento ad una serie di analoghi episodi - per lo più aggressioni tra avventori del locale - registrati nel corso degli ultimi anni, soprattutto nel 2018 e nel 2020, atteso che per circa un anno e mezzo gli esercizi di pubblico spettacolo, a causa della pandemia, non hanno esercitato la loro attività.

Nello specifico vengono richiamate anche precedenti provvedimenti di sospensione della licenza del locale, come quello di 5 giorni nel novembre 2018, poiché all’interno dell’esercizio era avvenuta una violenta lite a seguito della quale era stato necessario l’intervento di personale medico e il trasporto dei feriti agli ospedali fiorentini.

Lascia il tuo commento
commenti