Campi Bisenzio. Notte da incubo per una 20enne: umiliata, palpeggiata e picchiata in un parco

Gli aggressori sono stati arrestati

Cronaca
visibility38239 - giovedì 11 giugno 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Violenza
Violenza © i.i.

Poco dopo le ore una della scorsa notte, una 20enne di origine somala è stata aggredita da due soggetti mentre si trovava con alcuni amici all’interno del giardino comunale di via Petrarca. I due, senza alcun motivo, dapprima offendevano la vittima con frasi a tipico sfondo sessuale e successivamente la palpeggiavano. Al tentativo della donna di allontanarsi, veniva aggredita fisicamente con un pugno al viso che le procurava l’avulsione di due denti ed una profonda lesione al labbro inferiore.

La vittima, per le ferite riportate, è stata soccorsa da personale del 118 e medicata presso l’ospedale di Careggi dal quale è stata dimessa con una prognosi di 15 giorni. Il tempestivo intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Signa ha evitato che la situazione potesse degenerare ulteriormente vista anche la presenza di persone, testimoni dei fatti, pronti ad intervenuti in difesa della giovane. Gli operanti, dopo aver calmato gli animi, hanno ricostruito l’episodio che ha portato al rintraccio e successivo arresto dei due.

Si tratta di due cittadini di etnia rom, M.D., di 30 anni e J.I., di 21 anni, entrambi residenti a Prato e già noti alle Forze dell’Ordine, arrestati con l'accusa dei reati di lesioni aggravate e violenza sessuale. Gli arrestati sono stati tradotti presso il carcere di Sollicciano.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Leandro Moschetti ha scritto il 19 giugno 2020 alle 10:12 :

    E quanto resteranno in carcere ? Un giorno ? Due giorni ? Una settimana ? O almeno dieci anni, come dovrebbe essere ? Un pugno a una donna , due denti in meno ? Roba da matti. Questi sono violenti. 10 anni di galera minimo. E quando esci, se lo rifai, 20 anni di galera. Basta . Rispondi a Leandro Moschetti

  • Coppini Giuseppe ha scritto il 12 giugno 2020 alle 04:40 :

    Ma speriamo che li lasciano qualche anno in carcere e non di nuovo a giro a fare i padroni in casa non loro Rispondi a Coppini Giuseppe

    Cri ha scritto il 12 giugno 2020 alle 12:30 :

    Sono sempre tutti "già noti alle forze dell ordine" ma sempre uccel di bosco....ma come mai⁉️😡🤬 Rispondi a Cri