Morte di Duccio Dini: cinque condanne a 25 anni e due assoluzioni

Cronaca
visibility45 - martedì 30 giugno 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Duccio Dini
Duccio Dini © Facebook In memoria di Duccio Dini

Questa sera si è concuso il processo di primo grado per l'omicidio di Duccio Dini, il giovane fiorentino che perse la vita in zona Isolotto perché fu falciato da delle vetture che si rincorrevano per un regolamento di conti tra famiglie rom.

Cinque dei sette imputati sono stati condannati a 25 anni mentre due sono stati assolti.

La condanna più pesante per Kjamuran Amet che doveva rispondere anche di tentata violenza privata. Una pena di 25 anni è stata inflitta poi agli altri quattro condannati: Remzi Amet, Remzi Mustafa, Dehran Mustafa e Antonio Mustafa. Assolti Kole Amet ed Emin Gani: si trovavano su un furgoncino che aveva partecipato solo a una fase iniziale dell'inseguimento. Pene superiori a quelle chieste dal pm.

Duccio Dini aveva 29 anni quando il 10 giugno 2018 fu travolto e ucciso mentre era fermo in scooter a un semaforo in via Canova a Firenze durante un inseguimento in auto tra alcuni nomadi per un regolamento di conti. Secondo le previsioni, la sentenza dovrebbe arrivare in serata. I giudici della corte d'assise sono entrati in camera di consiglio a fine mattinata.


Lascia il tuo commento
commenti