Spaccate in tempo di coprifuoco

Simone Gianfaldoni presidente del Comitato cittadini attivi di San Jacopino commenta l'ennesima spaccata in zona

Cronaca
visibility78 - venerdì 20 novembre 2020
di Redazione
Più informazioni su
la spaccata di via Doni
la spaccata di via Doni © Comitato Cittadini attivi San Jacopino

Dopo la spaccata di questa mattina in via Doni di cui vi abbiamo parlato arriva il commento di un amareggiato Simone Gianfaldoni, Presidente del Comitato Cittadini attivi di San Jacopino.

"Non bastavano i danni che sono stati perpetrati nei giorni scorsi alle attiività commerciali" commenta. "Il rituale è sempre il solito.
Una spaccata in piena regola per sfondare la vetrina ed accedere al locale e poi l'asporto dei soldi dalla cassa con danni spesso ingenti.
I ladri - prosegue Gianfaldoni - hanno vagato in tutto il rione San Jacopino: da Ponte alle Mosse a viale Redi e appunto via Doni a colpire attività già in forte sofferenza per le limitazioni governative per il coronavirus. Ora questi furti con danneggiamento peggiorano ancor più la loro situazione e gli costringe a riparare i danni per altro fatti per lo più in orario di coprifuoco quando a giro non dovrebbe esserci nessuno.

Come Comitato cittadini attivi di San Jacopino da tempo impegnati in un costruttivo progetto di difesa e valorizzazione del tessuto urbano nel quale viviamo - conclude - vogliamo ringraziare le forze dell’ordine per la loro presenza ma chiediamo anche che possano entrare in gioco anche le telecamere di sicurezza come deterrente e aiuto al controllo attivo del quartiere per dare una risposta ai continui problemi di spaccio, furti e illegalità."

Lascia il tuo commento
commenti