Buona Destra, sull'episodio di razzismo avvenuto in settimana sul tremo Prato-Firenze

Politica
visibility10 - lunedì 22 febbraio 2021
di Redazione
Più informazioni su
Treno Trenitalia
Treno Trenitalia © Krzysztof D. on Visual Hunt / CC BY-NC

Pochi giorni fa è accaduto un riprovevole episodio di razzismo sul treno che da Prato arriva A Firenze Centrale.
Una ragazza italiana di origine brasiliana, figlia adottiva, ha tossito e ciò è bastato ad una passeggera per accusarla di spargere il virus (“sono i neri come te a portare il virus”), ed al personale di Trenitalia per farla scendere dal treno.

Trattasi della combinazione tra ignoranza di chi ha accusato ingiustamente la vittima di essere portatrice e diffusore del Covid 19, solo perché di colore, e della colpevole complicità e negligenza del personale Trenitalia in servizio che, pur avendo accertato che la giovane indossava correttamente la mascherina e non aveva febbre, l’ha ugualmente fatta scendere alla prima stazione disponibile, costringendola ad attendere la successiva coincidenza.

Buona Destra Firenze e Buona Destra Prato non solo esprimono solidarietà e sostegno alla vittima di questo gravissimo episodio, ma condannano fermamente ogni rigurgito razzista, guardando con angosciata riprovazione ad un fenomeno che, ormai da circa un decennio, ha riportato in vita fantasmi che credevamo sepolti.
Auspichiamo che i colpevoli vengano perseguiti e puniti a norma di legge e ci associamo quindi all’appello della famiglia che ha chiesto giustizia.
Trenitalia nega che sia stato un proprio dipendente a far scendere la ragazza dal treno, nondimeno ci aspettiamo che venga condotta una rigorosa indagine interna e che, ove la stessa si concluda con l’individuazione dei colpevoli di tale negligenza, vengano adottati tutti gli strumenti messi a diposizione dalla legge.

Lascia il tuo commento
commenti