Firenze, riqualificazione di San Lorenzo. Avviso di Metrocittà per acquisto immobili

Dario Nardella: progetto pilota per le vie Taddea, Panicale, Sant'Orsola e Guelfa. Le domande dovranno pervenire entro le 12 del 30 settembre 2021. L'avviso e il modulo di proposta

Politica
visibility13 - martedì 20 luglio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
il grande complesso di Sant'Orsola
il grande complesso di Sant'Orsola © Met

La Città Metropolitana di Firenze si è fatta promotrice di un progetto di riqualificazione del Quartiere San Lorenzo che, con il coinvolgimento di altri partners, primo fra tutti il Comune di Firenze, prevede un piano integrato di interventi, che riguardano la sicurezza, la manutenzione delle sedi stradali, l’illuminazione, la mobilità, l’accessibilità e la reintroduzione di attività commerciali e artigianali “di qualità”.

"Concretizziamo l'atto di indirizzo che avevamo approvato come Città Metropolitana - spiega il Sindaco Dario Nardella - Ci siamo impegnati tenacemente per dare una prospettiva all'ex convento e all'area che lo circonda. Cominciamo con i fondi nelle le strade più vicine. Puntiamo alla valorizzazione dell'artigianato e alla formazione professionale"

Il recupero del Complesso immobiliare di Sant’Orsola, oggetto di recente concessione di valorizzazione, costituirà un intervento di rilevanza strategica per il Quartiere e potrà fungere da volano economico e qualificante anche dell’area circostante.
Per questo motivo l’Amministrazione metropolitana ha deciso di dare avvio al programma di riqualificazione del Quartiere, con un progetto “pilota” limitato alle vie Taddea, Panicale, Sant’Orsola e Guelfa, che circondano il Complesso di Sant’Orsola, con l’obiettivo di acquistare fondi sfitti, da ristrutturare e dare in locazione, prioritariamente per la realizzazione, esposizione, commercializzazione di prodotti dell’ artigianato artistico fiorentino/toscano, nonché per la formazione professionale in bottega, stimolando così la rigenerazione economica, sociale, turistica e commerciale del Quartiere.
La Città metropolitana valuterà dunque proposte di vendita da parte di soggetti, persone fisiche o giuridiche private e pubbliche, proprietari di unità immobiliari, disponibili a offrire in vendita immobili, liberi all’atto della stipula del contratto di compravendita, come di seguito descritti, ubicati nel Quartiere San Lorenzo, con preferenza nelle Vie Taddea, Panicale, Sant’Orsola e Guelfa. L’Amministrazione valuterà la convenienza di acquisto, in funzione degli obiettivi di riqualificazione che si è posta, anche di immobili ubicati in altre vie del Quartiere e si riserva di coinvolgere nel progetto altri soggetti pubblici che potranno procedere in proprio all’acquisto di parte degli immobili proposti in vendita o integrare il plafond di spesa che sarà stanziato dalla Città Metropolitana.

Le Proposte di vendita dovranno pervenire entro le ore 12 del giorno 30 settembre 2021 e indirizzate alla Città Metropolitana di Firenze, Direzione Patrimonio, via Ginori 10 -
Firenze, a mezzo posta elettronica certificata o raccomandata o consegnate a mano, utilizzando l’allegato modulo “Proposta di vendita”.
Le Proposte, a cui dovrà essere unito di documento di identità in corso di validità del/dei firmatario/i, dovranno essere inserite in busta chiusa riportante sul frontespizio la dicitura: “Progetto pilota riqualificazione Quartiere San Lorenzo– Proposta di vendita immobiliare – Non aprire”.

L'avviso e il modulo di proposta sulla pagina web https://www.cittametropolitana.fi.it/appalti-gare-concorsi-ed-espropri/bandi-di-gara-in-corso-di-validita/

L'avviso pubblico anche su https://www.cittametropolitana.fi.it/wp-content/uploads/avviso-1.pdf e in allegato

Il modulo di proposta di vendita immobiliare anche in allegato

Per ulteriori notizie circa la procedura i proponenti potranno rivolgersi alla Direzione
Patrimonio e-mail: patrimonio@cittametropolitana.fi.it

Lascia il tuo commento
commenti