Tutto esaurito per Lucia Poli: con Boccaccio al Teatro Romano di Fiesole

Era l’evento nell’evento quello al Teatro Romano di Fiesole con il primo spettacolo teatrale del dopo quarantena.

Spettacolo
visibility14 - venerdì 26 giugno 2020
di Massimiliano MIniati
Più informazioni su
Massimiliano Miniati con Lucia Poli
Massimiliano Miniati con Lucia Poli © OKFirenze

Prima su tutte, Lucia Poli in scena con “Decameron – un racconto italiano in tempo di peste”. Lo spettacolo è quanto di più azzeccato in un periodo storico che ha visto il settore dello spettacolo fermarsi per mesi,

Mesi che hanno generato l’idea di questa serie di performances adattate alle normative sulla sicurezza ed il distanziamento sociale realizzate dal Teatro pubblico Ligure con Lucia Poli, Roberto Alinghieri, Tullio Solenghi e la coppia Dario Vergassola e Davide Riondino, tutti ospitati dall’Estate Fiesolana, e tra l’altro offerti in un abbonamento-pacchetto da 30 euro per tutti e quattro gli spettacoli.

Lucia Poli ha inaugurato la stagione del dopo-Covid con questo progetto ideato e diretto da Sergio Maifredi.

La straordinaria attrice fiorentina ha dichiarato di aver scelto Boccaccio perché fu testimone della peste che colpì Firenze nel 1348 ed è di un’attualità che fa paura, racconta le inutili barriere, la rimozione cieca, la folle spensieratezza. E una disumanità che per fortuna non c’è . si dice che la peste avesse fatto oltre 100 mila morti nella sola Firenze. Erano secoli nei quali non si sapeva come curare niente , non c’erano vaccini né medicine, aspettavano solo che la peste finisse, Boccaccio stesso vide morire la matrigna, lo zio e suo padre.

“Alibech” “Frate Cipolla” “Calandrino pregno” e “Andreuccio da Perugia” le novelle scelte per questa prima performance dedicata allo scrittore poeta di Certaldo. Novelle in lingua tranne quella adattata anni fa da Ugo Chiti per lo spettacolo “Buffi si nasce” sempre di Lucia Poli con Marco Natalucci.

Lucia Poli è straordinaria e narra le novelle con una simpatia talmente naturale che il pubblico che aveva completamente esaurito l’anfiteatro la segue incantato regalandole applausi scroscianti.

Una serata speciale. Speciale per il significato del nuovo inizio dell’attività teatrale e Speciale, perché ieri sera, i fortunati che erano riusciti a trovare i biglietti, hanno potuto ammirare un’attrice eccezionale che, accompagnata solo da una sedia ,un leggìo ed un panorama mozzafiato ha regalato a tutti un’esibizione strepitosa!

Prossimo appuntamento con il teatro martedì 30 giugno Edoardo Leo in “ Ti racconto una storia”

Lascia il tuo commento
commenti