Volley

Il Bisonte Firenze vince contro la Zanetti Bergamo.

Dopo due gare difficili sul piano tecnico e fisico, le "bisontine" conquistano una importantissima vittoria.

Volley
visibility76 - domenica 10 gennaio 2021
di Simone Melloni
Più informazioni su
La concentrazione della schiacciatrice della Zanetti Bergamo Khalia Lanier (16).
La concentrazione della schiacciatrice della Zanetti Bergamo Khalia Lanier (16). © Simone Melloni

Dopo aver affrontato nei precedenti incontri le “corazzate” di Novara e Conegliano, il Bisonte Firenze ospita al Mandela Forum la Zanetti Bergamo.

La squadra ospite occupa la parte bassa della classifica con il terz’ultimo posto e si dimostra un’avversaria con potenzialità e caratteristiche alla portata della squadra di casa.

Le ragazze di Marco Mencarelli hanno la possibilità di poter conquistare tre punti molto importanti per poter incrementare il vantaggio sulle dirette inseguitrici e ridurre lo svantaggio sulle prime quattro squadre in classifica. Infatti ricordiamo che al termine della Regolar Season accederanno ai PlayOff di Scudetto solo 12 squadre, di cui le prime quattro saranno già qualificate per gli ottavi di finale e le restanti effettueranno il turno di ottavi di finale su gare di andata e ritorno con un possibile Golden Set.

 

Le ex dell’incontro sono due con presenze in ambe le parti, infatti nella stagione 2018-19 la palleggiatrice de Il Bisonte Firenze Carlotta Cambi (3) ha vestito i colori della squadra bergamasca e nel campionato 2016-17 la schiacciatrice della Zanetti Bergamo Stephanie Enright (6) ha indossato la maglia della squadra fiorentina.

 

I precedenti tra le due squadre sono diciotto, con un bilancio favorevole per la squadra ospite che per ben quindici volte ha conquistato la vittoria sulla squadra di casa. Infatti l’ultima vittoria fiorentina risale ai playoffs dei quarti di finale di Scudetto del 2019 dove al termine dei tre incontri riuscì a passare la Igor Gorgonzola Novara.

L’ultimo incontro tra le due squadre risale alla partita dei primi di novembre, dove Il Bisonte Firenze riportò una sconfitta per 3-2 sul campo avversario di Novara.

Ricordiamo che la grande assente dell’incontro è Maila Venturi (17) per un infortunio alla caviglia e da parte di tutti noi i migliori auguri di una pronta guarigione.

Il coach de Il Bisonte Firenze Marco Mencarelli schiera in campo:

  • Carlotta Cambi(3)
  • Celine Van Gestel (7)
  • Sara Alberti (8)
  • Anastasia Guerra (12)
  • Yassimina Fatim Kone (14)
  • Sylvia Nwakalor (15)
  • e il libero Maila Venturi (17).

Il coach della Zanetti Bergamo Daniele Turino risponde alla squadra di casa con:

  • Stephanie Enright (6)
  • Natalia Valentin (14)
  • Khalia Lanier (16)
  • Sara Loda (17)
  • Gaia Moretto (18)
  • Giulia Mio Bertolo (24)
  • e il libero Eleonora Fersino (8).

 

La squadra di casa inizia nel migliore dei modi il primo set trovando fin dai primi minuti della partita un sostanzioso vantaggio di cinque punti.

La squadra ospite non si perde d’animo e decide di reagire, grazie ai “vellutati” pallonetti di Stephanie Enright e agli attacchi indomabili di Khalia Lanier (16).

Il Bisonte Firenze riesce a mantenere il proprio vantaggio fino al risultato 15-15, che costringe coach Marco Mencarelli a chiedere il suo primo time-out. Al termine dei trenta secondi le “bisontine” ritrovano la giusta concentrazione e determinazione, fattori che determinano un ulteriore vantaggio di due punti sulle avversarie.

Il coach della Zanetti Bergamo Daniele Turino richiede al secondo arbitro il primo time-out a lui a disposizione, nel tentativo di richiamare alla pronta reazione le sue atlete.

Purtroppo al termine della pausa le giocatrici bergamasche non riescono a cambiare l’andamento della gara e costringono nuovamente il proprio allenatore a chiamare l’ultimo time-out a disposizione.

Il Bisonte Firenze non si lascia intimorire dalle numerose interruzioni di gioco e con la giusta concentrazione chiude il primo set sul punteggio di 25-22.

Anche il secondo set non sorride alla squadra ospite che sembra essere tramortita dal risultato del primo tempo.

Infatti la Zanetti Bergamo assume un gioco confusionario e indeciso, che permetterà alla squadra di casa di dominare ogni azione di gioco.

Il secondo tempo termina in soli 23 minuti sul punteggio di 25-14 a favore della squadra di casa.

Nel terzo set Il Bisonte Firenze pensa di avere già la vittoria in pugno e viene preso alla sprovvista dal carattere deciso e determinato che dimostra fin dall’inizio la squadra avversaria.

Infatti nemmeno le ottime ricezioni difensive del libero Maila Venturi (17) permettono alla squadra di casa di trovare una reazione per un possibile vantaggio e il gioco si rende protagonista di un punteggio ballerino tra una squadra e un’altra.

Il risultato sul tabellone rimane in completa parità fino al 24-24, ma i due punti successivi e decisivi sono a vantaggio della Zanetti Bergamo che riporta in bilico l’esito della partita.

La squadra di casa esamina i propri errori e decide di ritrovare quella concentrazione messa in campo nel secondo tempo.

La difesa a muro e la ricezione difensiva vengono curate nei minimi dettagli da Yassimina Fatim Kone (14) e Maila Venturi (17), mentre l’attacco viene diretto inizialmente dalla palleggiatrice Carlotta Cambi (3) e successivamente concluso dal capitano Sara Alberti(3). Queste quattro atlete permetteranno a Il Bisonte Firenze di prendere vantaggio e imporre il proprio gioco sulle avversarie.

La Zanetti Bergamo prova invano a reagire, mettendo anche a dura prova la concentrazione delle avversarie, chiamando a breve distanza tra loro tutte e due i time-out a disposizione.

Le “bisontine” non perdono la propria determinazione e vincono il quarto set sul punteggio di 25-17, che determinerà la fine dell’incontro tra le due squadre.

Lascia il tuo commento
commenti