OK!Firenze

Allarme Debiti: I Comuni dell'Unione Mugello sotto la lente dell'opinione pubblica

Vicchio, Marradi e Palazzuolo sono i Comuni che hanno un debito con l'ente piuttosto rilevante

  • 268
Unione dei Comuni del Mugello Unione dei Comuni del Mugello © nc
Font +:
Stampa Commenta

Il Gruppo di Centro Destra del Mugello Alto Mugello sta continuando la sua azione volta alla trasparenza e alla denuncia delle inadempienze finanziarie, talvolta pesanti, dei Comuni facenti parte dell'Unione del Mugello-Alto Mugello. Una questione di lunga data che, al 31 dicembre 2021, coinvolgeva tutti i Comuni, ad eccezione di Firenzuola, l'unico in regola con i trasferimenti, vantando un credito verso l'Unione.

In data 25 luglio 2023, il Gruppo ha ricevuto una risposta scritta, in seguito a una precedente comunicazione orale fornita durante la seduta del Consiglio dell'Unione Mugello del 30 giugno scorso. La domanda posta riguardava la modalità e i tempi con cui l'Unione avrebbe esigere il pagamento delle somme dovute dai Comuni debitori.

Il Presidente Stefano Passiatore ha risposto in maniera esplicita, affermando che, durante un incontro avvenuto il 2 maggio 2023, alla presenza di rappresentanti politici e tecnici di tutti i Comuni dell'Unione, è stato ribadito l'obbligo per tutti i Comuni di trasferire all'Unione le risorse necessarie per i servizi svolti in forma associata, anche a titolo di acconto. In cambio di questo impegno, l'Unione ha garantito di accelerare i tempi di rendicontazione delle singole gestioni.

È emerso inoltre che i Comuni con un debito "rilevante" (come ad esempio Vicchio, Marradi e Palazzuolo) sono stati invitati a presentare nel breve termine un serio e responsabile piano di rientro. Tale piano dovrà prevedere una notevole riduzione del debito accumulato, con pagamenti da effettuare nell'arco dell'anno corrente e nelle successive annualità. Parallelamente, i Comuni dovranno anche regolarizzare i debiti correnti relativi all'anno 2023, al fine di non aumentare ulteriormente il debito pregresso.

Per permettere un allineamento delle poste contabili, l'Unione organizzerà appositi incontri tra gli uffici dei Comuni e i propri uffici, con l'obiettivo di risolvere eventuali criticità e discordanze.

Questa situazione finanziaria preoccupante mette in luce la necessità di una gestione oculata e responsabile delle risorse pubbliche da parte dei Comuni, affinché possano adempiere ai loro obblighi e garantire una gestione trasparente e sostenibile dei servizi svolti in forma associata. È fondamentale che i Comuni coinvolti adottino misure concrete per ridurre il debito accumulato e pongano in atto azioni tempestive per evitare di aggravare ulteriormente la situazione.

L'attenzione dell'opinione pubblica è ora focalizzata sulla capacità dei Comuni di rispettare i piani di rientro e affrontare la problematica del debito in maniera efficace, al fine di tutelare gli interessi dei cittadini e garantire una gestione finanziaria stabile ed equilibrata dell'Unione Mugello-Alto Mugello. La trasparenza e la responsabilità nella gestione dei fondi pubblici saranno fondamentali per il futuro delle comunità coinvolte.

Lascia un commento
stai rispondendo a