OK!Firenze

Centro Giovanile del Mugello: il tetto del teatrino è stato ristrutturato

Un lavoro di restiling che ha dato bellissimi frutti

  • 341
Il tetto del teatrino Il tetto del teatrino © NN
Font +:
Stampa Commenta

Il Centro Giovanile del Mugello è stato oggetto di numerose e bellissime ristrutturazioni negli ultimi anni, che lo hanno reso sempre più funzionale e accogliente. Uno spazio dove settimanalmente volontari, famiglie e tanti ragazzi hanno modo di socializzare e usufruire di tante iniziative che vengono organizzate al suo interno. La Fondazione Romanelli e Bruschi ha dato nuovo slancio ad un ambiente che aveva bisogno di un restyling sostanziale con un enorme sforzo finanziario che ha dato davvero bellissimi frutti. Non ultimo, la ristrutturazione del tetto del teatrino, un altro spazio che verrà aperto a favore della gioventù del Mugello.

A proposito di questo, pubblichiamo un commento del Presidente della Fondazione Romanelli e Bruschi, Giovanni Bagiardi:

"Coincidenza… direi di no… al centro giovanile si vede ancora una volta sventolare sui ponteggi, nel giro di pochi anni, la bandiera che annuncia, come da tradizione, che il tetto è finito e come lo è stato per L’incompiuta, ed il grande tetto del corpo centrale i lavori vengono finiti e consegnati proprio nella settimana della festa del Santissimo Crocifisso. Quest’anno in particolare è veramente un’emozione poter dedicare questo lavoro al nostro Graziano, il tetto più vicino al Santuario. Sicuramente starà sorridendo nel vedere un altro pezzo del centro giovanile che riprende forma. Ringrazio l’impresa Edilmargheri e la ditta New Color di Casini Tiziano per aver fatto in modo di concludere i lavori in tempo proprio per la festa del SS Crocifisso."

La ristrutturazione del tetto del teatrino è un'importante iniziativa che contribuirà a migliorare l'offerta culturale e ricreativa del centro giovanile del Mugello. Un luogo dove i giovani possono ritrovarsi, socializzare e divertirsi in un ambiente sicuro e accogliente.

Guardate la galleria foto

Lascia un commento
stai rispondendo a