OK!Firenze

Forteto - Manca qualcuno che abbia la voglia di ascoltare

Una lettera molto bella da chi subiva il brutale meccanismo dell'ex comunità

  • 284
Vittime del Forteto Vittime del Forteto © N.c.
Font +:
Stampa Commenta

Salve a tutti,

Mi sono sempre astenuto nel dire o parlare su tutta la questione Forteto in modo personale o diretto, ma forse è il caso di concedervi questa mia piccolissima visione.

1) Partiamo dal fatto che sono volutamente rimasto lontano per anni da tutte quelle associazioni o comitati di "vittime"... non perchè io sia meglio o peggio di chi ne fa parte, ma per il semplice fatto che non mi sono mai sentito né identificato e né tanto meno rispettato da queste. 
Pertanto, ciò che dicono non è assolutamente ciò che ho mai detto o che ho mai pensato io.

2) In questi anni ho visto gettare parole su tendenze politiche (destra, sinistra, rovescio), ho visto campagne elettorali ecc... Ma qui stiamo parlando semplicemente di individui che hanno preso delle scelte con la PIENA consapevolezza di ciò che stavano facendo. 
Quindi, per quanto mi riguarda, qualsiasi orientamento politico o religioso avessero avuto ed abbiano chi ne è coinvolto, ad i miei occhi questi rimangono e rimarranno sempre nello stesso schifoso ed identico modo.

3) Per quanto abbiano voluto e vogliano "ripulire" il nome del Forteto (cambiando pure nome) per un'aspetto commerciale per il negozio, il caseificio ecc... sappiate che tutta quella realtà è stata creata e costruita sulla pelle dei bambini (ed anche di adulti) che venivano costantemente abusati fisicamente e psicologicamente, e che venivano costretti ad andare a lavorare.... Così, giusto per chiarezza!
Perciò, per me, chi frequenta ed alimenta le tasche di quel posto (in qualsiasi modo), in realtà sta solo alimentando il fatto che non gliene può fregare un cazzo di ciò che è successo e di chi ha sofferto. 
Ergo, queste persone hanno meno valore di una mia cagata dopo una scorpacciata al McDonald's.

4) Per anni ho sentito parlare di “ricerca della verità”, di compassione e chi più ne ha più ne metta... però, MAI nessuno si è interessato veramente di chi ha vissuto tutto questo... perchè le falle sono ovunque, ed alcune sono più evidenti di altre, ma queste esistono solo all’occhio di chi VUOLE osservare.
Quindi, potrei dilungarmi oltre e potrei darvi delle delucidazioni in più... ma farò di meglio, vi lascerò con una specie di 
personale appello:

Non sono un oggetto, non ho bisogno che qualcuno generalizzi la mia storia, i miei vissuti o che mi targettizzi.
Non ho bisogno e non mi aspetto che qualcuno comprenda quello che ho passato o che comprenda come mi sono sentito... perchè a parte me, tutto questo, nessuno potrà mai farlo al 100%.
Quello che però è mancato, e che manca tutt’ora, è semplicemente qualcuno che voglia realmente ASCOLTARE!

Grazie.

C.B.

Lascia un commento
stai rispondendo a