OK!Firenze

Glorie Viola in campo alla Sales Calcio con una rappresentativa di Sollicciano

L’incontro il 23 settembre alle 17.45 con raccolta fondi per kit di primaria necessità per i detenuti del carcere fiorentino

  • 35
Partita di calcio Glorie Viola - detenuti Sollicciano Partita di calcio Glorie Viola - detenuti Sollicciano © Foto: www.unsplash.com
Font +:
Stampa Commenta

Sarà una partita speciale quella che si giocherà  il 23 settembre alle ore 17.45 presso il campo sportivo dell'U.S. Sales Calcio Firenze Via San Giovanni Bosco, 33. Una partita che vedrà le  Glorie Viola in campo con una rappresentativa di detenuti del carcere di Sollicciano. Tutti insieme per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di kit di primaria necessità per i detenuti che accedono al carcere.

La manifestazione è promossa dalla Camera Penale di Firenze perché lo sport, in questo senso può svolgere una funzione positiva, in particolare per i detenuti di un istituto come quello di Sollicciano che vive una situazione difficile dovuta al sovraffollamento e a diversi problemi strutturali.

"Il carcere - spiega il Presidente della Camera Penale avv. Luca Maggiora - deve tornare ad essere un luogo aperto alla società civile. Come giustamente è scritto nella nostra Costituzione le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato".

Alla manifestazione parteciperà anche l'Assessore allo Sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione.

"Lo sport e l’attività motoria - ha sottolineato l'assessore allo sport Cosimo Guccione - possono essere la base di un processo rieducativo per trasmettere ai detenuti i valori della solidarietà, della lealtà e del rispetto dell’altro. In questo modo, lavorando su loro stessi, possono migliorarsi come persone e ricostruire, una volta tornati in libertà, i rapporti sociali"

Il Presidente della Sales Maurizio Razzi si è reso ben disponibile ad ospitare questa bellissima iniziativa, spiegando

"che questa partita possa rappresentare un momento di socialità e di condivisione, una piccola goccia nel mare dell'indifferenza che troppo spesso circonda il mondo del carcere".

L'ingresso è fino ad esaurimento posti e richiede un'offerta di 10 €


 

Lascia un commento
stai rispondendo a