OK!Firenze

La foto di un mugellano in evidenza in un concorso fotografico a Roma

L’organizzazione della Galleria Dantebus ubicata nella magica via Margutta.

  • 1
  • 2667
“ al di sopra” -  L’immagine di Mirko Ulivi prescelta, da migliaia di foto, dalla Galleria d’Arte  “Dantebus” in via Margutta a Roma. “ al di sopra” -  L’immagine di Mirko Ulivi prescelta, da migliaia di foto, dalla Galleria d’Arte  “Dantebus” in via Margutta a Roma. © Ulivi Mirko
Font +:
Stampa Commenta

Non sapevamo che Mirko Ulivi, figlio del caro amico Giovanni, eccellente pittore, fosse un amante della fotografia, ( ce ne sono tanti nel Mugello, da perderne il conto) e quindi la sorpresa è stata tanta quando siamo venuti a conoscenza di una prestigioso premio ottenuto a Roma, partecipando ad un concorso nazionale. Infatti con l’organizzazione della Galleria Dantebus ubicata nella magica via Margutta, la strada degli artisti per antonomasia, un’oasi nel deserto - come mi si dice -  per gli artisti emergenti e di talento, una boccata d’ossigeno, profumata di attesa primavera.

Dunque l’opera di Mirko Ulivi è stata scelta, con altre 30, dalla giuria composta da nomi altisonanti dell’arte e della cultura su oltre 3000 partecipanti da tutta Italia, e la mostra di queste immagini che verrà allestita nella prestigiosa galleria di via Margutta a Roma,  sarà inaugurata domenica 15 ottobre 2023. Per una nostra brevissima biografia ricordiamo che Mirko Ulivi, nasce a Firenze il 26 agosto 1976, da padre mugellano, apprezzato e stimato pittore autodidatta e da madre fiorentina, abitante a Borgo San Lorenzo. 

Amante ed appassionato di fotografia inizia il suo percorso, con la voglia e la volontà di voler imprimere e catturare immagini variegate che la natura – e la stessa umanità - ci offre, quelle cose cioè  che destano sempre e ovunque meraviglia e stupore. 

I suoi scatti, sempre ben impostati ed attenti, nascono dai particolari, dalla semplicità delle persone, dalle bellezze che madre natura gli pone davanti, dall’io interiore dell’autore, che gode - e non può esser diversamente -  dell’operaimpressa. 

Lo scatto è una azione meccanica, ma è il risultato quello che conta. E l’Ulivi in questo è davvero bravo.   

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento
stai rispondendo a

Commenti 1