OK!Firenze

San Godenzo e Londa, Tozzi (FdI): “In arrivo oltre 1 milione di euro per il progetto Versanti del Sapore”

La consigliera regionale di Fratelli d’Italia: “Obiettivo riqualificare un immobile pubblico e un’area verde nei due Comuni a vocazione turistica”

Abbonati subito
  • 214
La consigliera regionale Elisa Tozzi di Fratelli d’Italia La consigliera regionale Elisa Tozzi di Fratelli d’Italia © GT
Font +:
Stampa Commenta

“In arrivo oltre 1 milione di euro per il progetto Versanti del Sapore nei Comuni di Londa e San Godenzo. La delibera è già stata approvata dalla Giunta Regionale, grazie al Governo Meloni, al lavoro del capogruppo FdI in Consiglio regionale Francesco Torselli ed alla Regione per aver scelto di investire queste risorse, del Fondo di Sviluppo e Coesione 2021/2027, sul territorio dei due comuni del fiorentino”. Ad annunciarlo è la consigliera regionale di Fratelli d’Italia Elisa Tozzi.

“Il progetto, con una dotazione di 1.149.950 euro, si propone di intervenire con lavori di riqualificazione e abbattimento delle barriere architettoniche su un immobile pubblico e un’area verde, ciascuno di proprietà e con sede rispettivamente nei due Comuni proponenti di San Godenzo e Londa, entrambi classificati come comuni a vocazione turistica - spiega la consigliera Tozzi -. Un progetto che vuole promuovere la valorizzazione in chiave turistica dei saperi tradizionali connessi alla filiera agroalimentare locale”.

“Il primo intervento interessa il primo piano dell’immobile di proprietà comunale Palazzo Del Campana, a San Godenzo. Un edificio dotato di un ampio parco e di un giardino all’italiana. L’immobile, rimasto a lungo abbandonato, è attualmente oggetto di un progetto di rigenerazione che ne prevede la messa in sicurezza e la futura destinazione al piano terra di un polo culturale, in collaborazione con la Galleria degli Uffizi, l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi - sottolinea Tozzi -. Il secondo intervento interessa l’area a verde pubblico del parco del lago del Comune di Londa e in particolare la realizzazione di uno spazio cucina attrezzato ad uso delle associazioni locali, che dialoghi con la tradizione culinaria, con il tessuto locale e con i visitatori. L’area verde su cui realizzare la cucina si trova sulla sponda del Torrente Rincine, vicina al Lago di Londa e all’immobile adibito a Centro Visite del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi”.

Lascia un commento
stai rispondendo a