OK!Firenze

Reati predatori commessi nei confronti di minori e da minori

La Polizia di Stato arresta un 31enne per rapina a un 16enne e denuncia due giovani di 17 anni per furto su auto.

  • 72
Volanti in azione Volanti in azione © Polizia di Stato
Font +:
Stampa Commenta

Ieri sera la Polizia di Stato ha arrestato in via Panciatichi un cittadino italiano di 31 anni, accusato di rapina, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato.
Le volanti di via Zara sono intervenute intorno alle 18.30 per la segnalazione di alcuni passanti al 112 Nue relativa a un uomo in forte stato di agitazione che, secondo quanto emerso, avrebbe poco prima spaccato lo specchietto di un’auto in sosta.

Gli agenti hanno subito identificato il 31enne, già noto alle forze di polizia, che però ha cercato in tutti i modi di sottrarsi ai controlli sferrando calci e pugni contro i tutori dell’ordine che hanno avuto comunque la meglio riportando la situazione alla calma.

Sulla base di quanto ricostruito, lo stesso uomo poco prima avrebbe anche portato via ad un 16enne 5 euro in monete in via dei Caboto dopo essersi inizialmente avvicinato con la scusa di chiedergli qualche spiccolo per comprare un trancio di pizza.

Quando il minore ha negato l’offerta, il protagonista della vicenda avrebbe forzato la mano, spintonando di malcapitato e minacciandolo infine di essere armato di una fantomatica pistola.
L’uomo è finito subito in manette.

Sempre in serata, denunciati inoltre dalle volanti due 17enni fiorentini con l’accusa di furto aggravato in concorso su auto.
Secondo quanto ricostruito, intorno alle 23.00, i due giovani avrebbero girovagato per via Monsignor Leto Casini provando ad aprire almeno due auto parcheggiare lungo la strada.
Da una di queste sarebbero riusciti a portar via un pacchetto di sigarette e un accendino. Gli agenti di via Zara hanno subito rintracciato i due che a seguito dei controlli sono stati trovati in possesso del “magro” bottino.

Per i giovani, uno dei quali già noto alle forze di polizia, oltre alla denuncia è subito scattato il fermo per identificazione.

Lascia un commento
stai rispondendo a