OK!Firenze

Viaggio della Memoria 2024, in partenza questa sera anche alcuni studenti della Maltoni di Pontassieve

Amministratori, insegnanti e studenti, con i volontari dell'ANED, visiteranno i Lager di Terezín, Flossemburg e Dachau. Presente anche il Sindaco Marini

  • 161
foto d'archivio del viaggio della Memoria 2023 del Comune di Pontassieve foto d'archivio del viaggio della Memoria 2023 del Comune di Pontassieve © Ufficio stampa Comune di Pontassieve
Font +:
Stampa Commenta

Amministratori locali, insegnanti e studenti, accompagnati dai volontari dell'ANED-Associazione Nazionale Ex Deportati, visiteranno i Lager di Terezín, Flossembürg e Dachau.

Tra questi anche il Sindaco di Pontassieve Monica Marini e 8 giovani studenti della scuola Media Maltoni di Pontassieve che, insieme ad altri  coetanei dei comuni di Calenzano, Dicomano e Rufina attraverseranno la città di Praga dedicando particolare attenzione alla Chiesa dei Ss. Cirillo e Metodio, luogo nel quale avvenne lo scontro tra gli autori dell'attentato ad Heydrich e i tedeschi; la domenica sarà dedicata alla visita del ghetto di Terezín e del memoriale di Lidice; quindi lunedì il campo di Flossenbürg e Monaco; per concludere martedì 26 marzo con il campo di concentramento di Dachau, il primo Lager aperto nel 1933 dal regime nazista.

L'ANED, in questo Viaggio rappresentata dal vicepresidente Tiziano Lanzini e dalle consigliere Giulia Romagnoli e Amy Paoli, guiderà la delegazione con l'obiettivo di diffondere - soprattutto alle nuove generazioni - l'importanza dei valori che mobilitarono gli antifascisti nel marzo 1944: ormai ottant'anni fa, i lavoratori scesero in piazza, entrando attivamente nella Resistenza, partecipando allo sciopero generale e mettendo a repentaglio la propria vita. 

Difendere la cultura della memoria - generando consapevolezza e spirito critico - è un impegno che nasce direttamente dal Giuramento di Mauthausen, sottoscritto dai sopravvissuti il 16 maggio 1945, sul piazzale dell'appello dell'omonimo KZ.

Un altro Viaggio della memoria è poi in programma nel mese di maggio in occasione della Cerimonia internazionale per il 79° anniversario della Liberazione del campo di Mauthausen. 

Lascia un commento
stai rispondendo a