OK!Firenze

Vicchio - Bagno di folla per Francesco Guccini

Straordinario successo per la prima serata de La città dei lettori.

  • 1
  • 2599
Massimiliano Miniati e Francesco Guccini Massimiliano Miniati e Francesco Guccini © MM
Font +:
Stampa Commenta

Era prevedibile che un nome importante come quello di Francesco Guccini avrebbe attirato un gran numero di persone, ma oltre ogni aspettativa il Parco delle Rimembranze di Vicchio era già praticamente esaurito da almeno un’ora prima dell’inizio dell’evento.

La serata è organizzata in collaborazione con il Premio Letterario Internazionale Ceppo proponeva la presentazione di “Tre cene” l’ultimo libro del celebre cantautore intervistato da Paolo Fabrizio Iacuzzi La folla ormai scalpitava quando il direttore del festival Gabriele Ametrano ha annunciato l’arrivo di Guccini, pregando tutti di evitare di chiedere foto e selfie, in compenso al termine della serata Guccini avrebbe firmato le copie del libro che il pubblico poteva acquistare sotto al palco e che sono andate esaurite in pochissimo tempo.

Edito da Giunti l’ultimo romanzo di Guccini è veramente bello ed il cantautore lo racconta così  «Non aspettatevi grandi avvenimenti, fulminanti colpi di scena come agnizioni improvvise o finali drammatici o misteri iniziali che poi, a poco a poco, logicamente sgretolati dalle deduzioni di un abile investigatore, si dipanano e si mostrano in tutta la loro enigmatica chiarezza. 

È semplicemente la storia di una cena, e di alcuni amici; una storia di quelle quasi come le favole che ci raccontavano da piccoli, già sentita tante volte ma che amavamo ci raccontassero ancora e ancora, per il solo piacere di stare lì ad ascoltare...». Francesco Guccini inanella tre storie che diventano una sola e dà vita a nuovi, memorabili, bizzarri eroi della sua epica del tempo perduto.

Cantautore mito di più di una generazione, anche la sua attività di scrittore si configura come una delle esperienze più originali e suggestive della scena letteraria italiana dell'ultimo decennio. Sporadicamente Guccini è stato anche attore, autore di colonne sonore e di fumetti.

Pubblico in estasi, anche quelli che da metà platea in poi grazie all’audio veramente troppo basso, hanno fatto una gran fatica ad ascoltare tutto quest’incontro che ha portato alla fiera calda di Vicchio uno dei nomi più importanti non solo della musica ma di tutta la cultura del nostro paese.

Lascia un commento
stai rispondendo a

Commenti 1
  • Daniele Baldoni

    Sono due i momenti in cui personaggi più o meno noti, che non lo sono ancora o che lo sono stati, si presentano alle manifestazioni o sagre di paese:all'alba o al tramonto della loro carriera. Ricordo due concerti, secoli fa, dei Litfiba e Vasco Rossi a Vicchio e Dicomano. Si narra anche di una mancata presenza di Beppe Grillo ad un festival de L'unità a Dicomano, un forfait insomma, in cui però il comico volle comunque essere pagato. Guccini, molto bravo ma evidentemente in disarmo anche per limiti di età, viene a Vicchio per vendere un libro che nessuno vorrà comprare. Ma tant'è. La sua presenza immagino sia costata poco.

    rispondi a Daniele Baldoni
    sab 2 settembre 2023 06:25