Calenzano: "Un territorio da proteggere" un giorno d'incontri con i cittadini per l'ambiente

Appuntamento sabato 7 maggio al circolo Arci la Fogliaia.

Ambiente
visibility31 - giovedì 28 aprile 2022
di redazione
Più informazioni su
Il programma della giornata.
Il programma della giornata. © ufficio stampa

Con l’appuntamento di sabato 7 maggio al Circolo ARCI La Fogliaia, intitolato “Un territorio da proteggere", proseguono gli “Incontri per l’Ambiente”: la serie di iniziative per discutere collettivamente di “idee e proposte per Calenzano al tempo della crisi climatica della Sinistra per Calenzano.

"Protagonista della giornata sarà il nostro territorio, un bene comune e una risorsa esauribile da preservare e valorizzare. Si discuterà quindi di consumo di suolo e di rigenerazione urbana, di come armonizzare la fruizione del patrimonio ambientale con la sua tutela, e anche di come contrastare l’abbandono delle campagne e del territorio rurale."

L’iniziativa, come la precedente, è aperta a tutti i cittadini, le istituzioni e le forze politiche e associative, per mettere a disposizione della collettività e dei decisori pubblici un laboratorio di discussione dal basso, con lo scopo di affrontare le criticità ambientali e proporre possibili soluzioni: per comunicare la propria partecipazione e far pervenire eventuali contributi e proposte, sono a disposizione il numero telefonico 335-6412855 e la mail info@assieme.org.

La giornata del 7 maggio si terrà nei locali del Circolo ARCI La Fogliaia, e si aprirà alle 9.30 con gli interventi di ospiti e promotori durante la sessione plenaria. Introduce e coordina Sandro Useli, fondatore del gruppo di discussione e di cittadinanza attiva “Calenzano Crocevia” e architetto dell’Ufficio Belle Arti del Comune di Firenze.

Fra gli ospiti, interverranno i Professori Giorgio Pizziolo e Rita Micarelli di “GRASP the Future - Gruppi di Ricerca Azione Solidale Partecipata”, la Prof. Anna Marson dell’Università IUAV di Venezia, ex Assessora all'Urbanistica della Regione Toscana, Marco Morandi, pianificatore territoriale e guida ambientale escursionistica, Paolo Mocali della Fattoria di San Donato, e Maurizio Brotini del Dipartimento Politiche Territoriali e Ambientali di CGIL Toscana.

Alle 11.30 è prevista la costituzione dei tavoli di lavoro, divisi per argomento: il tavolo “Riusare e riqualificare il costruito e salvaguardare il suolo inedificato” sarà coordinato da Sandro Useli, quello intitolato “I cammini come chiave per valorizzare il territorio agricolo e collinare e il sistema dei parchi: Carpugnane, Travalle, Calvana, Monte Morello” da Fabrizio Trallori, storico del paesaggio, docente ed operatore didattico, e infine quello dedicato alle “Proposte per una riappropriazione del territorio rurale” da Lorena Passerotti, di OrtoCollettivo Natura È - APS.

Dalle 13 alle 14.30 è prevista una pausa: sarà possibile rimanere a pranzo presso il Circolo. Alle 14.30 torneranno a riunirsi i tavoli di lavoro, fino alle 16.30, orario in cui è prevista la sessione plenaria conclusiva, in cui saranno presentate e discusse le relazioni risultanti dai tavoli, e tratte le conclusioni.

 

Lascia il tuo commento
commenti