Ex ospedale Sant’Antonino di Fiesole. Aggiudicato l’immobile di via Vecchia Fiesolana

Il sindaco Ravoni: “Con la Asl restituiremo ai cittadini servizi sociali e sanitari importanti”.

Attualità
visibility478 - domenica 06 marzo 2022
di redazione
Più informazioni su
l'ex ospedale di Sant'Antonino
l'ex ospedale di Sant'Antonino © n.c.

E’ stata aggiudicata la vendita dell’immobile dell’ex ospedale Sant’Antonino di Fiesole, proprietà della Asl, alla Ditta AD Green House srl con sede a Roma ma molto operativa su Firenze e la Toscana, per un importo di 3 milioni e 490mila euro.

Al momento sono in corso le ultime verifiche di legge. Seguirà poi la delibera di approvazione del conseguente atto di rogito e infine la sua sottoscrizione.

Già precedentemente, dopo aver concluso le operazioni di regolarizzazione urbanistica dell’immobile e di normalizzazione dei rapporti con le proprietà contermini, era stata indetta, nei primi mesi del 2021, un’asta per l’immobile di via Vecchia Fiesolana, che andò deserta.

Ciò nonostante, in relazione ai sopravvenuti segni di ripresa del mercato immobiliare, a dicembre dello stesso anno era stata riproposta una nuova procedura d’asta che stavolta ha avuto un esito positivo.

Dopo il periodo di pubblicazione, si è riunita l’apposita Commissione per la valutazione dell’offerta presentata dalla Società AD Green House srl, ritenendola valida. In questi primi mesi del 2022, come di rito, la Usl Toscana Centro ha proseguito la verifica della correttezza della documentazione di gara e contestualmente, nei giorni scorsi, si è proceduto all'aggiudicazione provvisoria della vendita.

"E’ veramente motivo di grande soddisfazione per me e la mia Amministrazione che finalmente si possa iniziare a parlare di obbiettivi concreti di realizzazione per quanto riguarda il recupero del vecchio Ospedale di Sant’Antonino - questo il commento del sindaco di Fiesole Anna Ravoni dopo un primo incontro con i vertici della Asl Toscana Centro centrato sull’avvio dei progetti relativi alla ristrutturazione dell’edificio di via Vecchia Fiesolana, chiuso ormai dal 1996.

Ancora Ravoni: “Credo che la collaborazione con Asl sarà veramente proficua per organizzare al meglio lo spazio interno che, come abbiamo sempre sostenuto, oltre ad una Rsa dovrà ospitare anche il nuovo distretto socio – sanitario di Fiesole, a tutto vantaggio degli abitanti di tutta Fiesole, oggi costretti a rivolgersi a strutture che si trovano fuori dal territorio comunale. L’acquirente del Sant’Antonino presenta tutte le garanzie di professionalità e competenza per restituire quanto prima ai cittadini alcuni servizi sociali e sanitari di fondamentale importanza”.

Sono già in programma i colloqui tecnici che disegneranno spazi e funzionalità della nuova struttura.
Successivamente alla vendita l’operatore economico dovrà confrontarsi con il Comune per il deposito del progetto di “riuso” dell’immobile tenendo conto degli attuali strumenti urbanistici che prevedono destinazione sanitaria di tipo privato, con una porzione a uso pubblico.

Proprio in considerazione del previsto uso sanitario, per fornire la propria fattiva collaborazione, fino dai prossimi giorni l’Azienda Usl Toscana Centro si rende disponibile a fornire al Comune di Fiesole tutti i necessari contributi tecnici funzionali al corretto utilizzo dell’immobile.

 

Lascia il tuo commento
commenti