Semafori a misura di non vedenti,. Via ai lavori all’incrocio tra via Masaccio e via degli Artisti

Gli interventi finanziati dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili riguardano anche gli impianti in via Baracca-via Leoncavallo, viale Redi-piazza Puccini-Ponte Ferrari e viale Fratelli Rosselli-via Berio.

Attualità
visibility105 - martedì 02 agosto 2022
di redazione
Più informazioni su
semafori a misura di non vedenti
semafori a misura di non vedenti © Foto di Manfred Richter da Pixabay

Sono iniziati i lavori di adeguamento per migliorare la sicurezza di ipovedenti e non vedenti relativi a quattro incroci semaforizzati. L’Amministrazione comunale ha infatti partecipato a un bando del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili per l’assegnazione di un cofinanziamento finalizzato a questo tipo di interventi ottenendo 98.600 euro a fronte di un investimento complessivo di 170mila euro. Sono undici gli attraversamenti pedonali interessati distribuiti su quattro intersezioni semaforizzate.

Il primo cantiere ad iniziare è quello all’incrocio tra via Masaccio e via degli Artisti, con due attraversamenti pedonalizzati semafori per ogni strada.
A seguire i lavori in via Baracca-via Leoncavallo (due attraversamenti su via Baracca e uno su via Leoncavallo); viale Redi-piazza Puccini-Ponte Ferrari (un attraversamento su viale Redi e uno lato piazza Puccini); viale Fratelli Rosselli-via Berio (un attraversamento su viale Fratelli Rosselli e uno su via Berio).

Le intersezioni sono state individuate in funzione dell’elevato tasso di incidentalità e tenendo conto anche delle richieste pervenute dall’Unione Italiana Ciechi e della vicinanza ai poli attrattivi. Il progetto, redatto da Firenze Smart che esegue anche i lavori, prevede l’installazione e/o sostituzione degli avvisatori acustici di vecchio modello con nuovi dispositivi con pulsanti touch e l’inserimento di percorsi tattili sui marciapiedi e percorsi pedonali in corrispondenza dell’area di attesa dell’attraversamento. Si tratta di percorsi tattili con integrati TAG RFG (radio frequency ground) RDIF che consentono l’informazione esatta dell’ubicazione e altre informazioni utili sul device (bastone elettronico, smartphone con app dedicate) dell’ipovedente o non vedente. Previste anche le lanterne countdown utili visto l’intenso flusso pedonale.

Lascia il tuo commento
commenti