OK!Firenze

Buonamici nuovo presidente di Coldiretti: "Saremo un punto di riferimento per l'agricoltura toscana"

Finisce l'era di Roberto Nocentini alla guida da 18 anni di Coldiretti Firenze

  • 382
Cesare Buonamici nuovo presidente Coldiretti Cesare Buonamici nuovo presidente Coldiretti © Coldiretti
Font +:
Stampa Commenta

Cesare Buonamici, imprenditore olivicolo di Fiesole, è stato eletto nuovo presidente di Coldiretti Firenze Prato. Succede a Roberto Nocentini, che ha guidato l'organizzazione per 18 anni. Buonamici è un imprenditore agricolo da quattro generazioni e produce olio extravergine di oliva con metodo biologico. È associato a Coldiretti da 32 anni e ha sempre condiviso le battaglie e le politiche sindacali dell'organizzazione a tutela delle produzioni agroalimentari e della trasparenza.

Buonamici è stato eletto all'assemblea elettiva che si è tenuta a Casa Coldiretti a Porta a Prato, Firenze. Alla vice presidenza sono stati nominati Andrea Landini, Fiammetta Nizzi Griffi e Emanuele Sirigu. Il consiglio provinciale è composto da Fabio Billi, Piero Cirri, Matteo Mugelli, Tommaso Baldassini, Gianluca Gasparri, Carlo Guiducci, Niccolò Lari, Antonio Sini, Giacomo Tatti, Giorgio Prati, Andrea Toccafondi, Sandra Mongili e Barbara Simonetto.

Buonamici ha detto che è onorato di questo incarico e che ha bisogno dell'esperienza e della conoscenza dei membri del consiglio per permettere a Coldiretti di continuare ad essere un punto di riferimento per l'agricoltura e rappresentare le istanze delle imprese.

Fabrizio Filippi, presidente di Coldiretti Toscana, ha ringraziato Roberto Nocentini per il grande lavoro, impegno e dedizione di tutti questi anni e ha dato il benvenuto a Cesare Buonamici nella famiglia Coldiretti.

Buonamici è un imprenditore agricolo appassionato e impegnato, che ha sempre messo al centro il territorio e le persone. È un grande conoscitore dell'agricoltura toscana e ha un forte senso di appartenenza alla comunità. Sono sicuro che sarà un ottimo presidente di Coldiretti Firenze Prato e che saprà guidare l'organizzazione verso un futuro sempre più sostenibile e innovativo.

Inoltre, Buonamici è un forte sostenitore della biodiversità e della tutela dell'ambiente. È convinto che l'agricoltura biologica sia il futuro dell'agricoltura e che sia l'unico modo per garantire la sostenibilità ambientale e alimentare. È anche un grande sostenitore della trasparenza e della tracciabilità dei prodotti agroalimentari. È convinto che i consumatori hanno il diritto di conoscere la storia e la provenienza dei prodotti che acquistano.

Lascia un commento
stai rispondendo a