OK!Firenze

PNRR: Fondi si, fondi no! Per Mazzetti i Sindaci hanno fatto demagogia. Per il Senatore Parrini sono giustificati i timori

Sindaci e Parlamentari discutono sul destino dei finanziamenti e dei progetti nel contesto della rimodulazione del PNRR

  • 332
I Sindaci del Mugello con al centro l'On. Mazzetti e il Senatore Parrini I Sindaci del Mugello con al centro l'On. Mazzetti e il Senatore Parrini © OKMugello
Font +:
Stampa Commenta

Questo pomeriggio si è svolto l'incontro annunciato tra l'Onorevole Mazzetti (Forza Italia), i Sindaci del Mugello sul tema dei fondi del PNRR, a cui ha partecipato anche il Senatore Dario Parrini (Pd). La questione era stata sollevata, con preoccupazione, dai Sindaci del Mugello (ricordiamo il flashmob effettuato il 31 luglio), all'indomani dell'annuncio della rimodulazione dei fondi del PNRR da parte del Governo, definanziando una serie di progetti che non erano stati precisati.

Un incontro cordiale, della durata di circa due ore, durante il quale è stato possibile evidenziare all'Onorevole Mazzetti, da parte dei sindaci, le preoccupazioni riguardo ai progetti in corso d'opera, oltre a chiedere rassicurazioni sulle linee di finanziamento che dovranno essere individuate per il completamento delle altre opere sul territorio. Il tema non è semplice; di certo dobbiamo dare atto ai parlamentari eletti nel nostro territorio di essersi interessati alla vicenda e di essere venuti ad ascoltare i Sindaci. A seguire, alcune dichiarazioni.

All'uscita dell'incontro, l'Onorevole Mazzetti ha dichiarato:
"Come parlamentare eletta in questo territorio, ho ritenuto opportuno svolgere questo incontro con i Sindaci che avevano sollecitato tali esigenze relative al rischio di perdere questi fondi. Il Ministro ha già dichiarato che nessun progetto finanziato o in corso di esecuzione verrà interrotto, ma tutti quei progetti che non potranno essere inseriti nel PNRR verranno inclusi sicuramente in altri fondi, fra cui il Piano Nazionale di Completamento e Compensazione e altri finanziamenti. Io capisco le preoccupazioni dei Sindaci, ma ho fatto presente che creare allarmismo sui giornali con i cittadini e gli imprenditori che devono realizzare le opere non è la strada giusta. Ho ritenuto opportuno il confronto e ascoltare le loro istanze; ho dato la mia completa disponibilità per raggiungere insieme l'obiettivo."

All'incontro era presente anche il Senatore Dario Parrini, che ha confermato la preoccupazione dei Sindaci:
"I sindaci sono giustamente preoccupati in quanto il fatto certo è il taglio dei 16 miliardi dal PNRR e altre certezze non ci sono. Ci sono rassicurazioni varie e impegni molto generici, niente di scritto nero su bianco. Il timore è grande e non si sa quali siano i fondi alternativi che dovrebbero compensare i finanziamenti del PNRR. C'è bisogno di eliminare i punti interrogativi quanto prima."

Il Sindaco di Dicomano, Passiatore, afferma di avere sottoposto all'Onorevole Mazzetti due domande:
"Ho chiesto all'Onorevole Mazzetti se fosse in grado di garantirci quali fondi sostituiranno il PNRR e se quei fondi saranno incrementati. Un incontro cordiale con una lunga discussione in cui abbiamo esposto i nostri timori. La sostanziale conclusione è che ci viene chiesto un atto di fiducia nei confronti delle dichiarazioni del Ministro. La nostra posizione richiede contezza di quali finanziamenti e quali fondi andranno a coprire quelli tolti e che questi non debbano andare a discapito di altri finanziamenti che speravamo di ottenere e intercettare. Non vorremmo che si ripresentasse il caso come quello dello Stadio di Firenze in cui erano stati dati i soldi e poi sono stati tolti."

Anche il Sindaco di Borgo San Lorenzo, Omoboni, conferma la posizione del timore di tutta questa vicenda, in quanto l'unica certezza, secondo Omoboni, è la perdita dei 16 miliardi di finanziamento, e non c'è niente di certo su come saranno coperti i progetti che rischiano il definanziamento."

 

Lascia un commento
stai rispondendo a