OK!Firenze

La Polizia di Stato annuncia l’avvio delle prenotazioni del Calendario 2024 realizzato con gli scatti del fotografo toscano Massimo Sestini

L'annuncio oggi in occasione della Giornata Mondiale della fotografia.

  • 334
Una foto del calendario Una foto del calendario © Polizia di Stato
Font +:
Stampa Commenta

Convenzionalmente la prima stampa fotografica viene fatta risalire al 19 agosto 1837 e oggi anche la Polizia di Stato festeggia il 150esimo compleanno della fotografia con un annuncio: al via le prenotazioni del Calendario 2024 realizzato proprio con i magnifici scatti del fotografo toscano Massimo Sestini.
Il calendario istituzionale è uno tra i progetti editoriali più rappresentativi dell’attività di comunicazione della Polizia di Stato, coniugando il racconto per immagini dell’attività operativa con la bellezza degli scenari naturali ed artistici che vengono scelti di volta in volta come “sfondo” dei poliziotti al lavoro. Senza dimenticare le finalità solidali, da sempre legate all’aiuto a bambini meno fortunati ed alle loro famiglie.

Negli ultimi anni il calendario è stato realizzato da diverse categorie di autori: fotografi molto celebri, fotoreporter di fama internazionale, fumettisti e poliziotti-fotografi.
Per il calendario 2024 la Polizia di Stato ha scelto il fotografo Massimo Sestini, vincitore nel 2015 del prestigioso premio World Press Photo, a cui è stata affidata la realizzazione di dodici spettacolari fotografie che accompagneranno i mesi del prossimo anno che avranno come sfondo paesaggi mozzafiato e scorci suggestivi tra i più belli d’Italia

Chiunque potrà prenotare il calendario da parete (costo 8 euro) e il calendario da tavolo (costo 6 euro), entro il prossimo 21 settembre, effettuando un versamento sul conto corrente postale nr. 745000, intestato a “Comitato Italiano per l’Unicef”. Sul bollettino dovrà essere indicata la causale “Calendario della Polizia di Stato 2024 per il progetto “Nigeria – Per ogni bambino e bambina: un futuro” per migliorare l’accesso all’istruzione, garantire la sicurezza delle scuole e ampliare le infrastrutture scolastiche di quel paese. Copia dell’attestazione di versamento dovrà poi essere presentata all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura di Firenze (ingresso a piano terra da via Zara, 2).

Tutte le informazioni sull’acquisto del calendario sono riportate sul sito della Polizia di Stato www.poliziadistato.it.

Lascia un commento
stai rispondendo a